img di fondo

img di fondo

mercoledì 5 novembre 2014

UN 3077 e UN 3082: La nuova Disposizione Speciale 375

 
   











Una nuova Disposizione Speciale (DS 375), in ADR 2015, prevede l'esenzione totale per l'UN 3077 e 3082 quando trasportati in imballi con contenuto netto inferiore uguale a 5 kg. o lt.:

DS 375
"Queste materie, quando vengono trasportate in imballaggi semplici o combinati contenenti un quantitativo netto per imballaggio semplice o interno minore o uguale a 5 litri per i liquidi o aventi una massa netta per imballaggio semplice o interno minore o uguale a 5 kg per i solidi, non sono soggetti ad alcuna altra disposizione dell’ADR a condizione che gli imballaggi soddisfino le disposizioni generali del 4.1.1.1, 4.1.1.2 e dal 4.1.1.4 al 4.1.1.8."

ADR 2015: LE NOVITA'

Volete sapere tutto sul nuovo ADR 2015 che entrerà in vigore l'anno prossimo?

SEMINARIO
ADR 2015: LE NOVITA'
MILANO - 28 NOVEMBRE 2014

 (ore 9.00 - 13.00)

tutte le informazioni su:
www.dgsaconsulenze.com

ADR 2015: 'via libera' definitivo.

Con la nota CN 664 2014 TREATIES XI B 14 del 7 ottobre 2014, il Segretario Generale dell’ONU ha comunicato l'approvazione definitiva del nuovo ADR 2015 che entrerà in vigore, per i trasporti internazionali, a partire dal 1° gennaio 2015.
Si ricorda che l’entrata in vigore dell’ADR 2015 per i trasporti nazionali è subordinata all’emanazione del Decreto ministeriale di recepimento della Direttiva europea che provvederà all’aggiornamento degli allegati della Direttiva 2008/68/CE.

Da oggi è disponibile sul sito www.dgsaconsulenze.com un documento di approfondimento con tutte le principali novità ADR 2015.

Vi aspettiamo!

venerdì 29 agosto 2014

ADR 2015: si parte!

La nuova normativa è oramai alle porte e dal 1 ottobre gli emendamenti diverranno definitivi.
Molte le novità in arrivo, anche di rilievo.
Nella prossima newsletter (quella di settembre), dgsaconsulenze.com, pubblica un primo approfondimento sulle novità ADR 2015.

ISCRIVETEVI!!!

ADR 2015 - paragrafo 1.1.3.3

Il paragrafo 1.1.3.3 - ADR è stato modificato con l'aggiunta di un terzo comma (lettera 'C') che prevede la non applicazione dell'ADR quando:
il carburante contenuto nei serbatoi di un'unità mobile non stradale che è trasportato come carico, è utilizzato per la sua propulsione o per il funzionamento di uno dei suoi equipaggiamenti.

(Per la definizione di unità mobile non stradale occorre vedere l'articolo 2.7 della risoluzione consolidata sulla costruzione dei veicoli (R.E.3) (documento delle Nazioni Unite ECE/TRANS/WP.29/78/Rev.3) o l'articolo 2 della direttiva 97/68/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 16 dicembre 1997, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale delle Comunità europee n. L 059, in data 27 febbraio 1998).

domenica 27 luglio 2014

ADR 2015: LE NOVITA'

Volete sapere tutto sul nuovo ADR 2015 che entrerà in vigore l'anno prossimo?

SEMINARIO
ADR 2015: LE NOVITA'
MILANO - 22/10/2014

 (ore 9.00 - 13.00)

tutte le informazioni su:
www.dgsaconsulenze.com

sabato 26 luglio 2014

CALENDARIO ESAMI DGSA - II° SEMESTRE 2014

MOTORIZZAZIONE DATE II° SEMESTRE 2014
MILANO 25 SETTEMBRE   - 6 NOVEMBRE
TORINO 13 OTTOBRE
GENOVA 23 LUGLIO         - 10 DICEMBRE
VENEZIA 13 NOVEMBRE
BARI  -
NAPOLI  -
BOLOGNA 2 OTTOBRE
FIRENZE 31 LUGLIO          - 6 NOVEMBRE

venerdì 25 luglio 2014

Nuovi divieti su A4 per i pericolosi.

Nuovi divieti su A4 per i pericolosi.

Le Prefetture di Venezia e Treviso hanno esteso il divieto di transito diurno agli autocarri che trasportano merci pericolose sull'autostrada A4, nel tratto fra Quarto d'Altino e San Donà del Piave.
Il nuovo divieto, valido per tutti i veicoli con massa superiore a 3,5 tonnellate trasportanti merci pericolose in regime ADR, è in vigore da lunedì a domenica dalle 7:00 alle 19:00. Tale divieto era già in vigore, ma durava da lunedì al venerdì, mentre ora viene esteso anche al sabato e alla domenica. L'ordinanza è entrata in vigore alla mezzanotte di sabato 19 luglio 2014 e durerà fino al 13 gennaio 2015, salvo ulteriore proroga.

mercoledì 23 luglio 2014

IMO NEWS!

Nella sua ultima riunione di maggio, l'MSC (Maritime Safety Committee) dell'IMO, ha approvato in via definitiva l'emendamento alla SOLAS che costringe lo speditore a certificare il peso del container prima dell'imbarco.
E' responsabilità, dunque, dello spedizioniere, la presentazione obbligatoria del peso lordo del container prima del carico a bordo della nave.
Nella stessa riunione sono stati approvati definitivamente anche:

a) IMDG CODE 37-2014 (in vigore su base volontaria già dal prossimo 01/01/2015);
b) SUPPLEMENTO ALL'IMDG CODE 37-2014;
c) CTU CODE 2014 (Linee guida per il carico corretto dei container)

Appena in possesso dei testi ufficiali, saranno predisposti i consueti approfondimenti.

giovedì 12 giugno 2014

ADR 2015

ADR 2015

E' stato pubblicato dall' UNECE, il testo consolidato degli emendamenti che andranno a formare le novità del nuovo ADR 2015 in vigore dal prossimo primo gennaio.
(potete scaricare la documentazione dal sito www.unece.org in lingua ufficiale inglese e francese)
Entro il 01/07/2014, il testo sarà sottoposto per l'adozione al visto dei paesi contraenti in conformità della procedura di cui all'articolo 14 dell'Accordo ADR.
I paesi contraenti avranno 90 gg di tempo (30 settembre 2014) per far pervenire il loro non assenso, anche parziale, al testo. In caso di silenzio si considereranno gli emendamenti come accettati.

A presto sul sito www.dgsaconsulenze.com un primo approfondimento sulle principali novità.

lunedì 2 giugno 2014

ATTIVO IL NUOVO SERVIZIO DI NEWSLETTER SU DGSACONSULENZE.COM

Sempre aggiornati sulle merci pericolose con il servizio 'newsletter' di DGSA CONSULENZE.
Provatelo!

SCHEDE MODALI

Provate le nostre nuove schede modali per il trasporto stradale, ferroviario e marittimo su:

sabato 31 maggio 2014

ADR vs SIGARETTE ELETTRONICHE

Con l’edizione ADR 2015 (oramai quasi pronta), i previsti divieti di fumare (cfr. capitolo 7.5.9, capitolo 8.3.5 e disposizione "S1 - punto 3" del capitolo 8.5) si estenderanno anche alle sigarette elettroniche e dispositivi similari.

giovedì 22 maggio 2014

Il trasporto marittimo e il bloccaggio delle merci

Guardate questo video!
Le sollecitazioni durante il trasporto marittimo in caso di cattivo tempo possono essere molto violente.
E' fondamentale, in questi casi, il corretto bloccaggio delle merci all'interno del container.
Sono state pubblicate di recente (UNECE), le nuove linee guida sul carico dei contenitori (Ed. 2014).
Ora lo stesso documento è in corso di approvazione da parte dell'IMO.

 

mercoledì 21 maggio 2014

DM 303/2014 (...continua)

Sul nostro sito DGSA consulenze.com, è disponibile per gli utenti registrati, un approfondimento tecnico sul nuovo DM 303/2014.

RID: una nuova vita?




Un nuovo futuro per il trasporto ferroviario italiano di merci pericolose
In commissione Trasporti alla Camera dei Deputati è in discussione la proposta di legge nr. 1964 del gennaio 2014 avente per titolo 'Disposizioni per lo sviluppo del trasporto ferroviario delle merci'.
In particolare l'art 10 del testo, affronta il trasporto di merci pericolose affermando che tali trasporti, se aventi tratta superiore ai 200 km, DOVRANNO essere effettuati via ferrovia e fissando quali sono i casi in cui questa norma deve essere osservata!!!
Una rivoluzione?
penso però alle nostre inadeguate infrastrutture per supportare l'incremento di tali traffici (scali RID ridotti, disponibilita di tratte e convogli, linee vecchie, ecc...)
Cosa succederà? tale norma diventerà legge?...rimaniamo in attesa.

Se volete leggervi il testo della proposta di legge cliccate qui:
http://www.camera.it/_dati/leg17/lavori/stampati/pdf/17PDL0015800.pdf

martedì 20 maggio 2014

ESAMI DGSA 2014

MOTORIZZAZIONE ESAMI DGSA 2014
MILANO 23 gennaio - 10 aprile - 19 giugno
TORINO 24 febbraio - 26 maggio
GENOVA 26 marzo - 23 luglio
VENEZIA 22 maggio - 13 novembre
BARI 13 maggio
NAPOLI ---
BOLOGNA 27 marzo - 26 giugno - 02 ottobre
FIRENZE 6 marzo - 22 maggio - 31 luglio - 6 novembre

Trasporto via mare: DM n. 303 del 07/04/2014






In data 7 maggio 2014 è stato pubblicato su G.U. n. 104 - Serie Generale - il Decreto Ministeriale del Ministero Infrastrutture e Trasporti n. 303 del 7 aprile 2014 recante: “Procedure per il rilascio dell’autorizzazione all’imbarco e trasporto marittimo e per il nulla osta allo sbarco e al reimbarco su altre navi (transhipment) delle merci pericolose”
Il nuovo testo:
· approva e rende esecutive le nuove procedure per il rilascio dell'autorizzazione all'imbarco e trasporto marittimo e per il nulla-osta allo sbarco e al reimbarco su altre navi (transhipment) delle merci pericolose in colli e in unità di trasporto del carico che si effettuano nei porti italiani;
·  approva e rende esecutive le nuove regole per il trasporto di merci pericolose su navi traghetto in viaggi nazionali.
Occorre precisare, tra l’altro, che queste procedure non si applicano alla sosta e alla movimentazione delle merci pericolose all'interno delle aree portuali e a terra.
Come indicato all’art. 2  del nuovo testo, sono stati abrogati con esso i precedenti decreti dirigenziali n.1105 del 18 novembre 2005 e n. 278 del 21 marzo 2006.
Le nuove norme entreranno in vigore il trentesimo giorno successivo alla sua pubblicazione e quindi il 6 giugno 2014.
E’ possibile scaricarne il testo del Decreto al seguente indirizzo:
 
Sottolineiamo il fatto che che l’Autorità competente marittima (Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto) ha diramato una Circolare esplicativa, la nr. 29/2014 del 8 maggio 2014, con la quale fornire chiarimenti a tutti gli utenti sulle nuove procedure da seguire.
Il testo della circolare è reperibile al seguente indirizzo:

giovedì 3 aprile 2014

ADR 2015: cambiano le regole per gli imballi vuoti sporchi!

La 18ma revisione delle Raccomandazioni ONU sul trasporto delle merci pericolose, già pubblicata e disponibile all'indirizzo:
http://www.unece.org/trans/danger/publi/unrec/rev18/18files_e.html
introduce una nuova rubrica (UN 3509 - classe 9) per la gestione dei trasporti di imballi vuoti sporchi (non bonificati) quando destinati allo smaltimento, al riciclo o al recupero, modificando in modo radicale l'attuale norma regolante questo aspetto particolare.
La nuova identificazione è la seguente:
UN 3509, IMBALLAGGI SCARTATI, VUOTI, NON RIPULITI, 9

Le nuove diposizioni saranno operative con la prossima edizione dei regolamenti ADR/RID/ADN 2015.
Nel contempo la Francia ha promosso un nuovo accordo multilaterale (M268) con il quale anticipa queste disposizioni, fissando delle 'agevolazioni' per l'applicazione delle stesse.
Vedremo se il nostro Ministero deciderà di seguire il 'consiglio' francese.

UNI EN 12195:1-2010


Perchè applicare la normativa EN 12195:1-2010 come previsto da ADR??...guardate l'immagine sotto...

IMO: arriva la certificazione della pesatura del container!

Ne avevamo già parlato ed ora arriva la notizia ufficiale:
Approvato dal DSC dell'IMO (SUB-COMMITTEE ON DANGEROUS GOODS, SOLID CARGOES AND CONTAINERS), nella 18ma sessione svoltasi a fine settembre 2013, l'emendamento che prevede la verifica obbligatoria dei peso lordo del container prima del carico a bordo di una nave.
L'annoso problema dei pesi non veritieri, causa di tanti problemi e incidenti sia in porto che in mare, trova cosi una sua soluzione (...almeno sulla carta).
L'emendamento ora viene presentato al MSC (Maritime Safety Committee) per l'approvazione finale e la sua conseguente adozione nel testo SOLAS.
Nella sostanza si richiede che sia verificato e certificato il peso lordo del contenitore indicandone gli estermi sul documento di trasporto (MDGF). In mancanza di questa certificazione il contenitore non dovrà essere caricato a bordo della nave.
(più in là avremo in mano il testo dell'emendamento e potremo valutare i dettagli di questa operazione. E' evidente, comunque, che si aprono nuovi scenari con difficoltà non di poco conto riferibili al dotarsi di strumentazione certificata in grado di fare misurazioni precise in tal senso).
Sembra anche scontata una sorta di esenzione nell'applicazione di questo provvedimento per i container trasportati 'esclusivamente' via strada o su navi RO-RO in tratte brevi internazionali (!?!?).
Nella stessa riunione, il DSC ha dato il suo ok alla prima approvazione (ora la parola passa al MSC) del testo degli emendamenti che andranno a formare la 37ma edizione dell'IMDG code, in vigore obbligatoriamente dal 1 gennaio 2016!
 
Ne riparleremo!

Circolare MSC.1/Circ. 1442


Il nuovo IMDG code (36° emdt.) al capitolo 1.3.1.7 fa riferimento, tra le altre cose, alla circolare MSC.1/Circ. 1442 dell'IMO datata 01/06/2012, che prevede il programma dei controlli da effettuarsi sulle unità di trasporto merci pericolose destinate all'imbarco. Questo documento, secondo le nuove norme, dovrebbe essere oggetto del programma di formazione da erogare a tutti gli addetti. Da questa circolare è possibile ricostruire facilmente una efficace check-list per effettuare i controlli in azienda prima della partenza del veicolo per il porto.

Ricordo che il 36° emendamento, già in vigore su base volontaria (transizione), è cogente dal 01/01/2014.

La sicurezza prima di tutto....