img di fondo

img di fondo

sabato 19 marzo 2011

Patente ADR svizzera: vale o non vale?

Da più parti giungono quesiti in merito alla validità nel nostro paese del CFP (patente ADR) rilasciato dall'Autorità svizzera.
La risposta corretta non può che essere rintracciata nel DM Trasporti 10/06/2004 (che modifica il vecchio DM Trasporti 15/05/1997) successivamente modificato dal DM Trasporti 12/10/2005 che cosi recita:
Art.4 comma 5-ter. Per la circolazione sul territorio italiano, su archi di rete stradale aventi origine, destinazione e sviluppo sullo stesso territorio italiano, sono riconosciuti i certificati di formazione professionale conseguiti presso Stati appartenenti all'Unione europea.
Art.4 comma 5-quater. Per la circolazione internazionale di transito sul territorio italiano o per la circolazione internazionale avente alternativamente per origine o destinazione il territorio italiano, sono accettati i certificati di formazione professionale conseguiti presso uno Stato aderente all'accordo internazionale ADR anche non appartenente alla Unione europea.
Nei casi non contemplati dalla presente norma vale la regola che il documento   deve essere CONVERTITO dal nostro Ministero secondo le regole espresse dalla Circolare 06/04/2005 - MOT 2, nr. 1243-2

venerdì 18 marzo 2011

Lista dei paesi aderenti all'Accordo ADR

In seguito alla recente adesione del Tajikistan, ripropongo la lista aggiornata dei 48 paesi che hanno sottoscritto l'accordo ADR (agg. 02/01/2012):

ALBANIA
ANDORRA
AUSTRIA
AZERBAIJAN
BELGIO
BIELORUSSIA
BOSNIA ERZEGOVINA
BULGARIA
CROAZIA
CIPRO
DANIMARCA
EIRE
ESTONIA
EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA
FEDERAZIONE DI RUSSIA
FINLANDIA
FRANCIA
GERMANIA
GRECIA
ISLANDA 
ITALIA
KAZAKISTAN
LETTONIA
LIECHTENSTEIN
LITUANIA
LUSSEMBURGO
MALTA
MAROCCO
NORVEGIA
PAESI BASSI
POLONIA
PORTOGALLO
REGNO UNITO
REPUBBLICA CECA
ROMANIA
REPUBBLICA DI MOLDAVIA
REPUBBLICA DEL MONTENEGRO
SLOVACCHIA
SLOVENIA
SPAGNA
SVEZIA
SVIZZERA
TAJIKISTAN (*)
TUNISIA
TURCHIA
UCRAINA
UNGHERIA
YUGOSLAVIA

* ultimo paese in ordine di tempo a ratificare l’accordo (29/12/2011)

CFP autisti limitato? adesso è possibile!

Mi sono stati recapitati ultimamente molti quesiti sul tema: 
E' possibile ottenere un CFP (patente ADR) limitato e idoneo per il trasporto esclusivo dei prodotti petroliferi? 
La risposta è sicuramente SI! 
Il nostro Ministero dei Trasporti ha infatti di recente siglato (29/10/2010) l' Accordo multilaterale M202 con il quale, insieme a Francia, Belgio e Germania, si rende possibile limitare gli argomenti dei corsi di formazione e di aggiornamento e degli esami, ai fini dell’ottenimento del Certificato di Formazione Professionale (CFP), al trasporto in colli e in cisterna dei numeri ONU 1202, 1203, 1223, 1268, 1863 o 3475. 
La firma di questo Accordo ha anticipato di poco quanto già stabilito nel nuovo ADR 2011 che al capitolo 8.2 prevede per l'appunto la possibilità di ottenere CFP limitati per il trasporto di singoli gruppi di sostanze (es. prodotti petroliferi) o di  una o piu' classi determinate.

Fonte: Orange Project

Materie corrosive: cambiano i criteri di classificazione.

La sperimentazione su animali costituisce da sempre un enorme problema all'attenzione di noi tutti.
In tema di trasporto merci pericolose il problema si presenta, ad esempio, per i criteri di classificazione delle merci pericolose con pericolo di corrosività (classe 8) cioè quelle materie (e gli oggetti contenenti tali materie) che, per la loro azione chimica, attaccano i tessuti epiteliali della pelle e delle mucose o che, in caso di dispersione, possono causare danni ad altre merci o ai mezzi di trasporto.
Con l’edizione 2011 di ADR/RID/ADN, in linea con quanto già previsto nella 16^ edizione (2009) delle Raccomandazioni ONU, vengono finalmente introdotti nuovi criteri per la classificazione delle materie corrosive e per l’assegnazione del gruppo di imballaggio che non prevedono piu' la sperimentazione su animali ma la sperimentazione in vitro su colture cellulari (linee guida OCSE/OECD).
Un bel passo avanti!!!
Gli stessi criteri di classificazione sono in corso di revisione, al fine di armonizzarli con i criteri di classificazione contenuti nel GHS (e nel regolamento CLP), in particolare per quanto riguarda le materie che siano capaci di provocare lesioni dei tessuti oculari o un grave deterioramento della vista.

Fonte: Orange Project

giovedì 17 marzo 2011

DM TRASPORTI 29/12/2010 - le regole per l'esame a DGSA

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 53 del 5 marzo 2001 è stato pubblicato il Decreto 29 Dicembre 2010 del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. 

Con tale decreto, in attuazione dell’articolo 11 del D.Lgs 35/2010, sono dettate le disposizioni applicative relative agli esami dei consulenti per il trasporto di merci pericolose, ai sensi del capitolo 1.8 dell'ADR, del RID e dell'ADN.

Per consultare il Decreto cliccare qui
Fonte: Orange Project

L'Islanda aderisce all'ADR



Il Segretario generale dell'ONU ha dato notizia dell'adesione, a partire dal 24/03/2011, dell'Islanda all'Accordo internazionale per il trasporto di merci pericolose su strada (ADR).
L'Islanda diventa cosi il 47° paese ad adottare il suddetto regolamento.