img di fondo

img di fondo

mercoledì 27 ottobre 2010

Le novità dell'ADR 2011

Sul sito degli amici di Professionals' Solutions (...nella parte riservata agli utenti registrati) è possibile trovare un resoconto delle principali novità dell'ADR 2011, curato dal sottoscritto!
Se interessati, non dovete fare altro che registrarvi e scaricare......è gratuito!

domenica 10 ottobre 2010

News DOT (USA)

il Department Of Tranportation (DOT) degli USA ha apportato una importante modifica al CFR 49 con effetto dal 1° ottobre 2010.
Questo aggiornamento fornisce ulteriori disposizioni/precisazioni circa l’applicazione della STATE VARIATION USG-12, (vedi manuale DGR/IATA-trasporto aereo) enfatizzando l’obbligo di associare sempre all’emergency contact number, richiesto nella Shipper’s declaration per tutte le spedizioni di merci pericolose (eccetto “magnetized material – UN 2807”) il nominativo della persona che sia competente a fornire tutte le indicazioni relative ad eventuali interventi di emergenza che si rendessero necessari durante l’intero ciclo di trasporto (a terra, in magazzino e in volo). Tale persona deve essere la stessa preposta a garantire il presidio h 24 al citato emergency number, in modo da evitare tempi morti, relativi all’eventuale smistamento della chiamata.
Viene altresì enfatizzata la necessità di porre in particolare evidenza, nel documento di trasporto, l’emergency response number, ricorrendo all’uso di caratteri più grandi o di colore diverso da quello usato per la compilazione di tutte le altre parti del documento.
Secondo le indicazioni, la persona preposta per l’“emergency response” può essere lo stesso speditore o persona di altra organizzazione da questi delegata ed indicata tramite nominativo o numero di contratto.

Arriva l'ADR 2011!

Sono stati ufficializzati in data 05/10/2010 da parte dell'ONU gli emendamenti che vanno a costituire il nuovo ADR 2011.

Il nuovo regolamento entrerà in vigore, come noto, il 01/01/2011 con la previsione del solito periodo transitorio di mesi sei fino al 30/06/2011.
Per il recepimento nel nostro ordinamento delle nuove norme ( ...e quindi per la validita' delle stesse nei trasporti nazionali) bisognerà invece attendere apposito Decreto Ministeriale del nostro Ministero dei Trasporti.