img di fondo

img di fondo

lunedì 30 novembre 2009

Patenti ADR: arrivano gli esami al PC



Con D.M. del 10 novembre 2009, che modifica l’art. 6 del decreto del 6 ottobre 2006, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha previsto che gli esami per il conseguimento dei certificati di formazione professionale per il trasporto di merci pericolose su strada (C.F.P. ADR) siano espletati ricorrendo anche alle procedure informatiche già utilizzate per l’effettuazione degli esami delle patenti di guida.

Fonte: Flashpoint Srl

Formazione IMDG: pronte le direttive del Comando delle Capitanerie di porto


Il Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto ha emanato in queste ore, una Circolare (23/2009) in merito agli adempimenti imposti in tema di "formazione" dal nuovo IMDG code 34° emendamento che, come noto, entra in vigore il 01/01/2010.

Dal testo del provvedimento si evincono quelle che saranno le nuove regole che le aziende coinvolte nel trasporto marittimo di merci pericolose dovranno seguire in particolar modo con riferimento al piano formativo di base e specialistico debitamente documentato.

I controlli saranno a cura dell'Autorità competente (Capitanerie di porto).

Il riferimento al "Personale costiero" come destinatario ultimo di tale normativa va inteso, secondo la Circolare, nel seguente modo:

Risultano appartenenti alla categoria del personale costiero tutti coloro che:

  • classificano merci pericolose e identificano la designazione ufficiale di trasporto delle merci pericolose;
  • imballano merci pericolose in colli;
  • marcano ed etichettano merci pericolose;
  • caricano o scaricano CTU;
  • preparano documenti di trasporto per merci pericolose;
  • presentano merci pericolose al trasporto;
  • accettano merci pericolose al trasporto;
  • maneggiano merci pericolose durante il trasporto;
  • preparano piani di carico/ stivaggio di merci pericolose;
  • caricano o scaricano merci pericolose dalle navi;
  • trasportano merci pericolose;
  • fanno osservare o sorvegliano e ispezionano per la conformità a regole e regolamenti o sono comunque coinvolti nel trasporto di merci pericolose così come stabilito dall’autorità competente;

La formazione (di base e specifica) è OBBLIGATORIA e va ripetuta ogni quattro anni.

Al momento non è previsto nessun esame per il conseguimento dell'attestato.

Dal mese di Dicembre 2009 è disponibile la traduzione italiana, curata dall'Ing. S.Benassai, del 34° em. dell'IMDG code edita da ARS ed. informatiche di Milano. Per maggiori informazioni, ecco il link.

Contattatemi per maggiori informazioni sui corsi IMDG.

Fonte: Orange Project

sabato 7 novembre 2009

Aspettando...il Decreto!



Nell'attesa della pubblicazione, oramai prossima, del D.Lgs. che recepisce la Direttiva 2008/68/CE (ADR 2009) diamo uno sguardo ad alcune delle principali novità contenute nel testo che attualmente si trova all'attenzione delle commissioni parlamentari competenti di Camera e Senato.
  • art. 1 - adozione di ADR, RID e ADN 2009 (adn = trasporto per vie navigabili interne di merci pericolose) con tutte le problematiche che il recepimento "a sorpresa" dell'ADN si porta dietro. Esiste comunque la possibilità di avvalersi (cosa che il nostro governo fino ad ora non pare voler fare) di una deroga che sposterebbe l'entrata in vigore di questo ultimo Accordo, al 30/06/2011.
  • art. 6 - modifica dell'art. 168 del Codice della Strada.

  • artt. 11/12 - recepimento delle norme relative al Consulente ADR che viene rinominato "Consulente alla sicurezza"...viene così abrogato il D.Lgs. 40/2000 che ha istituito in Italia tale figura professionale.

  • art. 16 - il Decreto in oggetto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale!!!

L'importanza della sopracitata Direttiva sta nel fatto di aver riunito e disciplinato in un unico documento tutta la normativa internazionale sul trasporto di merci pericolose su strada/ferrovia/vie navigabili interne abrogando tutte le Direttive precedenti e in particolare:

  • 94/55/CE (ADR)

  • 96/49/CE (RID)
  • 96/87/CE (RID)

  • 96/35/CE (CONSULENTE ADR)
  • 2000/18/CE (PRESCRIZIONI PER L'ESAME DI ABILITAZIONE A CONSULENTE ADR)

Rimaniamo tutti fiduciosamente in attesa....

Incidente di Viareggio: audizione del Ministro alla Camera


Il ministero delle Infrastrutture e Trasporti sta valutando ulteriori iniziative sul fronte della sicurezza dei trasporti ferroviari di merci pericolose, in attesa delle risultanze delle indagini che la magistratura sta eseguendo sul disastro di Viareggio. Lo ha detto il ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Altero Matteoli, in audizione alla Camera.


Il ministro, dopo aver ripercorso le tappe delle prime indagini avviate dall'Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria, e dopo un confronto avviato con gli operatori del settore per individuare nuove misure tese ad alzare la sicurezza ha specificato che ''ci sono allo studio, in corso di approfondimento, la riduzione temporanea della velocita', l'ottimizzazione di itinerari alternativi per i trasporti pericolosi, in collaborazione con Rfi e il rafforzamento dell'attivita' di controllo''.''Noi abbiamo solo un dovere - ha poi detto il ministro riferendosi al disastro di Viareggio - quello di cercare la verita', che sara' acclarata dalle indagini della magistratura''.


Fonte: il velino.it