img di fondo

img di fondo

venerdì 24 luglio 2009

Trasporto marittimo: news!


Importante novità in arrivo per il trasporto marittimo di merci pericolose.

Sulla GUUE serie L 131 del 28/05/2009 è stata pubblicata la Direttiva 2009/17/CE (già in vigore per il trasporto internazionale) che modifica la direttiva 2002/59/CE sull'istituzione di un sistema comunitario di monitoraggio del traffico navale e di informazione.

La direttiva modifica, in particolare, l’articolo 12 relativo al trasporto di merci pericolose come di seguito riportato:

«Articolo 12 - Obblighi di informazione concernenti il trasporto di merci pericolose.
  • 1. Le merci pericolose o inquinanti possono essere consegnate per il trasporto o accettate a bordo di una nave, indipendentemente dalle dimensioni di questa, in un porto di uno Stato membro soltanto se al comandante o all’esercente è pervenuta una dichiarazione prima che le merci siano accettate a bordo, contenente le seguenti informazioni: a) le informazioni di cui all’allegato I, punto 2; b) per le sostanze di cui all’alleato I della Convenzione MARPOL, la scheda dei dati di sicurezza che specifica le caratteristiche fisico-chimiche dei prodotti, compresa, ove applicabile, la viscosità espressa in cSt a 50 o C e la densità a 15 o C, nonché gli altri dati che figurano sulla scheda dei dati di sicurezza conformemente alla risoluzione dell’IMO MSC. 150(77); c) i numeri di chiamata di emergenza dello spedizioniere o di ogni altra persona o organismo in possesso di informazioni sulle caratteristiche fisico-chimiche dei prodotti e sulle misure da adottare in caso di emergenza.
  • 2. Le navi provenienti da un porto all’esterno della Comunità e che facciano scalo nel porto di uno Stato membro, che trasportino a bordo merci pericolose o inquinanti, sono in possesso di una dichiarazione dello spedizioniere contenente le informazioni di cui al paragrafo 1, lettere a), b) e c).
  • 3. È compito e responsabilità dello spedizioniere fornire al capitano o all’esercente tale dichiarazione e fare in modo che il carico consegnato per il trasporto corrisponda effettivamente a quello dichiarato conformemente al paragrafo 1.»

Per il testo della Direttiva CE, guardare qui!

Nessun commento: