img di fondo

img di fondo

martedì 16 settembre 2008

Disegno di Legge nr. 558


Un aggiornamento sullo stato dei lavori relativo al disegno di legge sull’ordinamento del trasporto delle merci pericolose.

Come già segnalato a suo tempo, giace al Senato dal 15/05/2008 un Disegno di legge (iniziativa del Sen. Costa - PdL) che contiene la delega al Governo per la produzione di strumenti normativi adeguati che raggiungano i seguenti obiettivi:

art. 1 del Disegno di legge:

Obiettivi della presente legge sono:
a) avviare un approccio coordinato al problema della sicurezza del trasporto delle merci pericolose, mediante l’avvio di un progetto finalizzato di carattere interministeriale con il coinvolgimento delle competenti Amministrazioni dello Stato;
b) adottare misure idonee a favorire il passaggio del trasporto delle merci pericolose dalla modalità stradale a modalità alternative nell’intento di accrescere i livelli di sicurezza ambientale;
c) potenziare, anche con misure immediate e straordinarie, i controlli di sicurezza e le capacità di intervento nei riguardi dei mezzi di trasporto, della cognizione dei carichi trasportati, delle responsabilità e delle capacità del personale, con particolare attenzione ai conducenti extracomunitari, al coordinamento ed alla risposta tempestiva delle strutture chiamate ad intervenire in caso di emergenza;
d) introdurre opportuni sistemi di monitoraggio del settore con riferimento alle quantità delle merci pericolose in circolazione, alla informazione sulle tipologie delle suddette merci, alla conoscenza delle direttrici dei flussi di origine e destinazione;
e) realizzare il coordinamento delle disposizioni vigenti nel settore, armonizzandole con i regimi previsti dall’Unione Europea e prestando la massima attenzione alla disciplina della circolazione delle merci pericolose.

Il disegno in questione è attualmente fermo, in sede referente, alla
8ª Commissione permanente (Lavori pubblici, comunicazioni) dal 17 giugno 2008.
Si attende “pazientemente” il seguito dell’iter parlamentare che dovrebbe (il condizionale è d'obbligo!) portare alla sua approvazione.

Nessuno può dire quanto tempo passerà ancora!!!

Nessun commento: