img di fondo

img di fondo

lunedì 28 luglio 2008

Excepted Quantities


La figura sopra riportata, rappresenta l'etichetta che utilizzeremo dal 01/01/2009 per la nuova tipologia di trasporto di merci pericolose in esenzione. La stessa varrà per tutte le modalità di trasporto.
Con l'entrata in vigore del nuovo ADR 2009, anche il trasporto stradale di merci pericolose conoscerà questa nuova tipologia di esenzione: le "EXCEPTED QUANTITIES".
In ordine al principio che vede una sempre maggior armonizzazione tra le varie modalità di trasporto, ADR (terra) e IMDG code (mare) si allineano alla normativa ICAO (trasporto aereo) e introducono nei rispettivi regolamenti le "quantità esenti".
Per tutte le modalità di trasporto varrà la stessa etichetta e lo stesso sistema di codici ogni uno dei quali identificherà un limite in termini di peso per il quale si potrà utilizzare detta tipologia di esenzione.
Ovviamente, detti limiti saranno molto esigui e quindi questa esenzione potrà applicarsi verosimilmente solo al trasporto di "campioni" di merci pericolose.


giovedì 24 luglio 2008

DM 24/06/2008 - trasporto via mare di merci pericolose


E’ stato pubblicato in questi giorni un nuovo Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (DM 24 Giugno 2008 - G.U. n. 167 del 18/07/2008) inerente alla classificazione dei perossidi organici (classe 5.2) ai fini del trasporto marittimo.

Considerato che il paragrafo 2.5.3.2.5 del Codice IMDG stabilisce che la classificazione dei perossidi organici non elencati nel Codice stesso deve essere fatta dall'autorità competente del Paese di origine, con il decreto in oggetto vengono classificate alcune di queste sostanze ai fini del trasporto marittimo.

Leggi il decreto su adredintorni.com (sez. "news").

mercoledì 23 luglio 2008

ADR 2009: le nuove TREM CARDS



Trem Cards: Meno burocrazia ma maggior responsabilità per il trasportatore.

La nuova edizione dell’Accordo internazionale che regola il trasporto di merci pericolose su strada (ADR), entrerà in vigore il primo gennaio 2009, ma come di regola è previsto il solito periodo transitorio di sei mesi che permette di applicare le vecchie norme (ADR 2007) sino al 30/06/2009.
Il nostro Paese dovrà, invece, recepire la Direttiva CE che statuisce le modifiche, a mezzo decreto ministriale dopo di che l’ADR 2009 sarà vigente anche per il trasporto “nazionale”.


Parlando di novità, iniziamo con questo articolo ad esaminare quello che sicuramente risulterà il cambiamento più importante anche ai fini pratici nel trasporto stradale di merci pericolose: le nuove istruzioni di sicurezza (TREM CARDS).

Con grossa soddisfazione da parte di una parte degli addetti ai lavori, finalmente viene introdotto un nuovo regime (semplificato) per le istruzioni di sicurezza, documento obbligatorio nei trasporto di merci pericolose, che devono essere consegnate agli autisti all’inizio del trasporto.
Le norme relative a detto documento si possono trovare al cap. 5.4.3 del Manuale ADR.

Vediamo in sintesi quali sono le nuove norme:

- Nuovo formato per le istruzioni di sicurezza che si compone di ben quattro pagine ed è lo stesso per tutte le merci (numeri UN),
- La responsabilità del documento non è più del mittente/speditore ma bensì del TRASPORTATORE,
- Il documento sarà fornito al trasporto nelle sole lingue che ogni membro dell’equipaggio possa leggere e comprendere,
- Prima dell’inizio del trasporto i membri dell’equipaggio dovranno prendere nota delle merci pericolose trasportate e consultare le istruzioni da seguire in caso di emergenza,
- Le stesse istruzioni dovranno essere custodite in cabina in modo da essere facilmente accessibili,

Dall’applicazione di tali norme, consegue che anche il contenuto della cosiddetta “borsa adr”, cioè l’equipaggiamento di base obbligatorio a bordo del mezzo, subisce delle sostanziali modifiche:

per ogni veicolo, a bordo, dovranno trovarsi:

- un ceppo di dimensioni adeguate alla massa massima del veicolo ed al diametro delle ruote,
- due segnali di avvertimento autoportanti,
- liquido per la pulizia degli occhi (non richiesto per le classi 1, 1.4, 1.5, 1.6, 2.1, 2.2 e 2.3),

per ogni membro dell’equipaggio:

- un indumento fluorescente (norma EN 471),
- una lampada portatile conforme alla disposizione 8.3.4,
- un paio di guanti protettivi,
- una protezione per gli occhi,
sono previsti numerosi equipaggiamenti addizionali a secondo delle classi di pericolo trasportate (dalla maschera facciale con filtri al copri tombino per gli spandimenti di liquido).

Di seguito diamo notizia della struttura del nuovo documento:

- pag. 1 misure da prendere in caso di emergenza o d’incidente,
- pag. 2 indicazioni supplementari sulle caratteristiche dei pericoli suddivise per classi,
- pag. 3 indicazioni supplementari sulle caratteristiche dei pericoli suddivise per classi,
- pag. 4 equipaggiamenti obbligatori,

immagine: www.vescosrl.com

venerdì 18 luglio 2008

AMBIENTE LAVORO CONVENTION 2008


In merito al mio precedente articolo relativo alla manifestazione di Modena dell' 08/09 Ottobre 2008, all'interno della quale si terrà l'incontro dedicato alla nuova normativa sul trasporto di merci pericolose organizzato da Ars edizioni informatiche e Orange Project, è doveroso precisare (informazioni or ora ricevute direttamente dagli organizzatori, ndr) che il convegno è gratuito ( bisogna iscriversi, però, causa numero limitato di posti a sedere) ma l'ingresso a AMBIENTE LAVORO CONVENTION è a pagamento secondo le modalità che potete trovare al seguente indirizzo:
http://www.ambientelavoro.it/fieravisitatori.asp?fieraid=122
Durante la manifestazione sarà possibile acquistare direttamente dall'editore la nuova edizione ADR, fresca di stampa.

giovedì 17 luglio 2008

Dagopedia



Voglio segnalare questa sera, un nuovo servizio (gratuito) che potete trovare sul sito Orange Project.it. Si tratta dell'implementazione di una enciclopedia aperta sulle merci pericolose.

Il servizio ha un nome: DAGOPEDIA
fonte: Orange Project

venerdì 11 luglio 2008

IMDG-code: Formazione obbligatoria dal 2010


Finalmente anche il trasporto marittimo si allinea alle altre modalità per quanto riguarda l'obbligatorietà dell'addestramento di tutte le persone coinvolte nel trasporto marittimo di merci pericolose.

Il nuovo capitolo 1.3.1 della 34° ed. (2008) del IMDG-code impone, infatti, la formazione obbligatoria a tutto il personale costiero, cioè tutte le persone che a qualsiasi titolo si occupano di spedizioni marittime di merci pericolose, compreso ovviamente i "caricatori".

Ricordiamo che il nuovo regolamento entrerà in vigore, su base volontaria, il 01/01/2009 e sarà invece obbligatorio dal 01/01/2010.


L'Autorità competente per il rispetto dell'IMDG-code, in Italia, è:

Italian Coast Guard Headquarters
Ponte dei Mille

GENOVA