img di fondo

img di fondo

mercoledì 31 dicembre 2008

Pubblicato il Regolamento GHS !

Il GHS taglia il traguardo con la sua pubblicazione in GUCE!

Sulla Gazzetta Ufficiale Europea L353 di oggi 31 dicembre 2008 è stato pubblicato il Regolamento (CE) n. 1272/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2008, relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele che modifica e abroga le direttive 67/548/CEE e 1999/45/CE e che reca modifica al regolamento (CE) n. 1907/2006.
Viene così avviato il processo di armonizzazione dei criteri di classificazione ed etichettatura delle sostanze e delle miscele pericolose in linea con quanto previsto dal GHS (il sistema globale armonizzato di classificazione ed etichettatura dei prodotti chimici).

Ricordo che trattandosi di Regolamento (...che consta di ben 1355 pagg.), l'entrata in vigore dello stesso è immediato!

Impatto:
  • la classificazione e l’etichettatura delle sostanze pericolose devono essere completate entro il 01/12/2010 per le sostanze ed entro il 01/06/2015 per le miscele;
  • le attuali direttive in vigore dovranno essere abrogate dal 1 giugno 2015;
  • durante il periodo transitorio entrambi i sistemi verranno applicati.

Per scaricare il Regolamento guarda qui!

Ne parleremo ancora....per il momento chiudo qui l'anno 2008 di questo blog augurando ancora a tutti un grande 2009!!!

ADR 2009 on-line!


E' on line da stamane, sul sito ufficiale UNECE , la versione in lingua inglese e francese dell'ADR 2009 (liberamente scaricabile).

martedì 30 dicembre 2008

Veicoli ADR


Il Ministero dei Trasporti, con la circolare 103032 del 19 dicembre 2008, comunica che dal 2 febbraio 2009, per il rilascio ed il rinnovo dei certificati di approvazione dei veicoli ADR (modello DDT 306 “Barrato rosa”), si dovrà utilizzare il nuovo modello di stampato al fine di consentirne l’inserimento nel sistema informatico centralizzato.Con l’occasione vengono anche ricordate le modalità di circolazione dei veicoli oltre il termine di scadenza del certificato.
Leggi la circolare.

Fonte: Orange Project

sabato 27 dicembre 2008

Scadenze ADR per le Cisterne


Tra gli appuntamenti importanti previsti dall'aggiornamento 2009 dell'ADR figura quello del 1° gennaio 2009, scadenza del termine previsto dalla sottosezione 1.6.3.18 dell’Accordo per richiedere l’annotazione del codice cisterna e poter così utilizzare le cisterne che non rispettano i criteri costruttivi previsti dall’edizione 2001 ma che sono conformi alle disposizioni in vigore fino al 30 Giugno 2001.


Per chiarimenti su come richiedere tale annotazione si veda la circolare n.4502/MOT2/E del Ministero Trasporti

martedì 23 dicembre 2008

Auguri...


I miei migliori auguri
di
Buon Natale e un sereno 2009
a tutti i lettori

.....a presto!

mercoledì 10 dicembre 2008

ADN: arriva la Romania


La Romania ha aderito all'Accordo ADN (Trasporto di merci pericolose per vie navigabili interne), di recente entrato in vigore.
L'Accordo è vigente nel paese UE dal 03/12/2008.
L'elenco aggiornato dei paesi aderenti all'ADN è il seguente:
Russia, Olanda, Ungheria, Austria, Bulgaria, Lussemburgo, Germania, Moldavia, Francia e Romania.

TREM CARDS (2)


Cresce l'elenco delle lingue nelle quali sono disponibili le nuove Istruzioni di sicurezza 2009 per il trasporto pubblicate dal sito Unece.

L'elenco completo delle traduzioni disponibili è il seguente:
Francese, Inglese, Russo, Danese, Olandese, Belga, Ungherese, Italiano, Lituano, Spagnolo e Svedese.

Il link:
_linguistic_e.htm

Pubblicato il primo Corrigendum all'ADR 2009



Pubblicato il primo Corrigendum ADR 2009
Nel corso della riunione del WP15 (il gruppo incaricato della revisione dell’ADR), tenutasi a Ginevra dal 28 al 30 ottobre 2008, sono state discusse ed approvate alcune correzioni editoriali all’ADR 2009 che saranno successivamente pubblicate ufficialmente sul sito dell’ECE/ONU.
Su tale base è stato predisposto un "corrigendum" alla traduzione italiana di Orange Project, curata dall'Ing Benassai.

venerdì 28 novembre 2008

TREM CARDS


Dal sito ufficiale UNECE è possibile scaricare le nuove TREM CARDS (Istruzioni di sicurezza per il trasporto) utilizzabili dal 01/01/2009.

Le lingue disponibili sono: Francese, Inglese, Russo, Spagnolo e Olandese.

lunedì 17 novembre 2008

Seminario ADR 2009 a Milano


Trasporto Europa e Polimerica presentano a Milano il terzo incontro dedicato alle novità dell'ADR 2009.
Il seminario si terrà il giorno 28/11/2008.
Per ulteriori informazioni e per iscrizioni leggete qui!

venerdì 14 novembre 2008

Materie pericolose per l'ambiente e ADR 2009

Continuando l'esame delle principali novità in arrivo con il nuovo ADR 2009, esaminiamo le novità relative agli inquinanti ambientali.
Il nuovo regolamento modifica radicalmente il capitolo 2.2.9 nella parte relativa alle materie pericolose per l'ambiente (acquatico), introducendo una serie di nuovi criteri di classificazione, basati sul nuovo regolamento GHS, con i quali ricatalogare tutte le sostanze.
Le principali conseguenze di tipo pratico, a seguito dell'applicazione dei nuovi principi, sono una nuova "designazione ufficiale di trasporto" di queste materie (UN3077-MATERIA PERICOLOSA PER L'AMBIENTE, solida, nas e UN3082-MATERIA PERICOLOSA PER L'AMBIENTE, liquida, nas) e un nuovo obbligo imposto nell'etichettatura dei colli contenenti queste sostanze.
In aggiunta al consueto pittogramma della classe di pericolo è presente, infatti, un marchio come quello riportato nell'immagine di cui sopra (ma solo per i colli con contenuto liquido/solido superiore a 5 lt./kg.).
Per tutte le altre materie non classificabili in UN 3077 e UN 3082, ma classificabili secondo i nuovi criteri come materie pericolose per l'ambiente, i nuovi obblighi scatteranno con il 01/01/2011.

giovedì 13 novembre 2008

Trem cards


Sono disponibili presso l'editore Ars Edizioni informatiche di Milano le nuove Istruzioni di Sicurezza per il trasporto di merci pericolose su strada (trem cards) - edizione 2009.

Come oramai noto, le stesse dovranno essere utilizzate a partire dal 01/01/2009.

Per maggiori informazioni leggere qui!

DGR - 50th edition


Il 01/01/2009 entra in vigore la nuova edizione (50ma) delle DGR (Dangerous Goods Regulations) contenente tutte le norme "tecniche" per il trasporto di merci pericolose in aereo.

Questo è il link per poter prendere visione e scaricare una sintesi delle maggiori novità concernenti il nuovo regolamento.

domenica 2 novembre 2008

Guida all'ADR 2009



A breve (Novembre) sarà disponibile per l'acquisto la nuova guida all'ADR 2009!
Gli autori, autorevoli, sono l'Ing. Benassai e l'Ing. Villa di Orange Project.
La Guida all'ADR consente di avere un quadro generale delle modifiche introdotte con l'edizione 2009 dell'ADR e, soprattutto, di individuare le disposizioni che più possono interessare i diversi operatori, siano essi speditori, trasportatori, fabbricanti di imballaggi.
Nella Guida sono quindi illustrate le diverse Parti di cui si compone l’ADR, sottolineando gli aspetti di maggior interesse operativo.
per informazioni ecco il link:
fonte: Orange Project/Ars Edizioni Informatiche

giovedì 16 ottobre 2008

ADR 2009: è ufficiale!


Il percorso di approvazione dell'ADR 2009 giunge a termine con l'atto formale del Segretario Generale delle Nazioni Unite il quale ha comunicato che, non essendo pervenute obiezioni da parte degli Stati membri alla notifica del 1 luglio 2008, concernente gli emendamenti all'ADR, tali emendamenti sono considerati accettati e ed entreranno quindi in vigore in campo internazionale (fatto salvo il consueto periodo di mesi sei a titolo di periodo transitorio) dal 1 gennaio 2009.

In campo nazionale attendiamo invece un Decreto del Ministero dei Trasporti di recepimento della relativa Direttiva CE.

Fonte ed immagini: Orange Project

MEMU: ma cosa sono?


Una delle novità introdotte dal nuovo ADR 2009 è sicuramente la "MEMU" cioè "Mobile Explosives Manufacturing Unit (Unità mobile per la fabbricazione di esplosivi).
Il capitolo 1.2 del nuovo ADR la definisce come:
"una unità, o un veicolo montato con una unità per la fabbricazione di esplosivi a partire da merci pericolose che non sono esplosivi e il loro caricamento nei fori da mina. L'unità è composta da differenti contenitori per il trasporto alla rinfusa e di equipaggiamenti per la fabbricazione di esplosivi come pure pompe e loro accessori. La MEMU può comportare compartimenti speciali per gli esplosivi imballati".
Questa tipologia di mezzo soddisfa le recenti esigenze, sorte nella pratica, di preparare gli esplosivi da cava "in loco" e all'ultimo istante, evitando così inconvenienti di natura tecnica dovuti ad esempio al mutare delle condizioni atmosferiche (vedi pioggia).
Le MEMU sono soggette a certificato di approvazione e devono corrispondere tecnicamente a veicoli di tipo EX/III.

martedì 14 ottobre 2008

Seminario ADR 2009 a Milano


Come preannunciato nei giorni scorsi, dopo il successo della prima edizione, ecco la data ufficiale della seconda edizione del seminario organizzato da Trasporto Europa e Polimerica a Milano sulle novità dell'ADR 2009.

Per saperne di più ecco il link:
http://www.trasportoeuropa.it/modules.php?name=News&file=article&sid=2405

Scaricate dal sito di Trasporto Europa il modulo per effettuare la prenotazione! le iscrizioni sono già aperte!

giovedì 9 ottobre 2008

GHS Europeo sempre più vicino!

dal sito ORANGE PROJECT:

"Il 3 settembre 2008 il Parlamento Europeo ha approvato il testo del nuovo Regolamento sul GHS (il sistema globale armonizzato di classificazione ed etichettatura dei prodotti chimici), così come concordato nella riunione del Comitato dei Rappresentati Permanenti (COREPER) del 27 giugno 2008.
L’ultimo atto formale previsto è l’approvazione definitiva da parte del Consiglio nel corso della riunione del 18 novembre 2008.
La pubblicazione del Regolamento GHS sulla Gazzetta ufficiale europea è quindi attesa entro la fine del 2008.
L’applicazione dei nuovi criteri di classificazione ed etichettatura (anche ai fini del REACH) sarà obbligatoria a partire dal 1 dicembre 2010 per le sostanze e dal 1 giugno 2015 per le miscele."


Appena pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Europea, renderemo disponibile su questo sito il regolamento in lingua italiana.

Fonte: Orange Project

Modena: importanti indicazioni dal seminario ADR


Si è svolto ieri a Modena, l’atteso convegno inerente le novità in arrivo per il prossimo anno nel campo del trasporto di merci pericolose.
L’evento, inserito all’interno della due giorni dedicata alla sicurezza e la prevenzione degli infortuni sul lavoro (AmbienteLavoro Convention), è stato organizzato da ARS edizioni informatiche e Orange Project.
Successo di pubblico scontato sia per l’intera manifestazione che chiude i battenti questa sera che per il seminario sull’ADR al quale hanno partecipato moltissimi operatori del settore.
Dopo i saluti di rito e una breve introduzione da parte della Dottoressa Galante di ARS (responsabile dell’organizzazione del convegno), che ha illustrato tra le altre cose il nuovo sito di orange project punto di riferimento importante per tutti coloro che operano con le merci pericolose, si sono alternati sul palco i maggiori esperti italiani del settore nelle vesti di relatori.
L’Ing. Sergio Benassai (Presidente del Comitato Esperti ONU sul trasporto di merci pericolose – Coordinatore Tecnico Scientifico di Orange Project) che ha curato la traduzione italiana del nuovo adr 2009, ha illustrato le novità principali riguardanti non solo il trasporto stradale ma anche le altre modalità di trasporto, riservandosi in ultimo un secondo intervento per parlare del nuovo regolamento GHS in fase di approvazione a Bruxelles sulla classificazione ed etichettatura delle sostanze chimiche.
L’Ing. Villa, presidente di Orange Project, ha parlato in particolare del trasporto in cisterna e della sua regolamentazione mettendo in evidenza le novità della normativa ed alcune problematiche collegate (in particolare il “barrato rosa” dei veicoli cisterna).
Il Dr. Mari di Federchimica, ha spiegato in dettaglio quelle che saranno le nuove istruzioni di sicurezza unificate da presentare al trasporto e la loro regolamentazione, soffermandosi sull’attività di Federchimica in relazione al programma SET (Servizio Emergenza Trasporti).
L’ing. Battista, esperto RID, ha parlato di trasporto intermodale sottolineando le novità nel campo degli imballaggi e le nuove prove ammesse per le omologazioni.
Il Dr. Fiordi, amministratore delegato di ITER TECH Srl, ha fatto, infine, il punto della situazione sull’applicazione del regolamento REACH.
E’ seguito un dibattito, a tratti vivace, con domande del pubblico sui temi in discussione che ha concluso la giornata.

Anche questa volta, a fronte di una tradizione consolidata, gli organizzatori hanno offerto attraverso questo appuntamento un momento importante di aggiornamento preciso e chiaro sulla normativa di settore in costante evoluzione.

mercoledì 1 ottobre 2008

Trasporto merci pericolose: Pubblicata la nuova Direttiva quadro


Sulla Gazzetta Ufficiale Europea del 30/09/2008 è stata pubblicata la Direttiva 2008/68/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 24/09/2008 relativa al trasporto interno di merci pericolose su strada, ferrovia e vie navigabili interne.

Come già comunicato in precedenza su queste pagine, a seguito di tale Direttiva, gli Stati membri devono adeguare la loro legislazione in modo tale che, a partire dal 01/07/2009, il trasporto di merci pericolose all'interno dell'Unione Europea, su strada, per ferrovia o per via navigabile interna, sia regolamentato secondo quanto previsto nelle edizioni 2009 di ADR/RID/ADN.

Vengono dunque abrogate le seguenti norme:

  • Direttiva 94/55/CE del 21/11/1994 concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative al trasporto di merci pericolose su strada,
  • Direttiva 96/49/CE del 23/07/1996 concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative al trasporto di merci pericolose per ferrrovia

La nuova Direttiva, tuttavia, abroga anche:

  • Direttiva 96/35/CE del 03/06/1996 concernente la designazione e la qualificazione professionale del consulente per la sicurezza dei trasporti di merci pericolose,
  • Direttiva 2000/18/CE del 17/04/2000 concernente le prescrizioni minime applicabili all'esame di consulente per la sicurezza dei trasporti di merci pericolose,
  • Decisione 2005/263/CE del 04/03/2005 sull'adozione di determinate deroghe in relazione al trasporto di merci pericolose su strada,
  • Decisione 2005/180/CE del 04/03/2005 sull'adozione di determinate deroghe in relazione al trasporto di merci pericolose per ferrovia,

Le nuove deroghe nazionali vigenti sono contenute negli Allegati I e II alla Direttiva.

L'italia non ha (perchè mai chieste) sottoscritto nessuna deroga in materia ADR!!

Il testo della nuova Direttiva.

Fonte: Orange Project

lunedì 29 settembre 2008

Fiera di Modena: 8-9 Ottobre 2008


Queste sono le informazioni per arrivare alla fiera di Modena e partecipare al convegno ADR il giorno 08/10/2008:
In auto:
uscita al casello Modena Nord dell’autostrada del Sole, all’incrocio con l’autostrada del Brennero. Il quartiere fieristico è raggiungibile anche dalle tangenziali Nord e Sud di Modena.
In aereo:
il polo dista solo 20 minuti in auto dall’aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna (dal quale è attivo anche il servizio navetta per Modena tutti i giorni dalle 6.15 alle 21.40; dalla Stazione delle Corriere di Modena all’aeroporto tutti i giorni dalle 5.15 alle 20.15), 45 minuti dall’aeroporto Catullo di Verona e un’ora e 15 minuti dall’aeroporto di Milano Linate.
In treno:
la stazione ferroviaria di Modena è collegata con le principali città italiane. Dalla stazione si può prendere l’autobus n. 9, che conduce direttamente al polo fieristico.
In autobus:
il quartiere fieristico è raggiungibile con l’autobus n. 9 della linea di trasporto urbana (fermata Fiera).

Trasporto Europa: secondo incontro a Milano sull'ADR 2009

A breve sarà possibile prenotarsi per il secondo incontro organizzato da Trasporto Europa e Polimerica sulle novità in arrivo con l'ADR 2009.

Il seminario avrà luogo a Milano il 31/10/2008.

Nei prossimi giorni il link e i dettagli dell'incontro.

venerdì 19 settembre 2008

e l'ADR??


Ma la legge non è uguale per tutti??
Di recente due episodi citati nelle cronache hanno catturato la mia attenzione:

CHIASSO
Fermato in dogana un autocarro con 6800 Kg di merce pericolosa che perdeva liquido corrosivo.
Il controllo effettuato ha portato alla luce una serie di preoccupanti infrazioni delle normative per il trasporto di merci pericolose su strada (ADR).
L’autista è risultato inoltre privo della necessaria patente ADR e il veicolo non era adibito a tali trasporti.
(tratto da:
Tio.ch - 11/09/2008)

MONTECATINI
Gli uomini della polizia stradale di Montecatini, in servizio sull’autostrada Fi-Mare, hanno fermato un furgone per un normale controllo e a bordo hanno trovato tra le altre cose, 10mila cartucce da caccia, che viaggiavano su un mezzo che non aveva le regolari autorizzazioni previste per la merce pericolosa.
(tratto da:
la Nazione - 01/09/2008)
Considerazioni:
....è meglio non farne!!

Buon week-end a tutti.

giovedì 18 settembre 2008

Lo stato delle gallerie stradali in Europa e l'ADR


Nei giorni scorsi, in rete, ho scoperto questo articolo (che riproduco integralmente di seguito) il quale riferisce di uno studio effettuato, con la collaborazione di ACI, sullo stato delle gallerie stradali Europee (quindi prendendo in considerazione anche quelle Italiane).

La rivista on-line che ha pubblicato l’articolo è “europa-camion.it”.

“Nessuna galleria stradale italiana figura tra le piu' sicure a livello europeo.
A Bruxelles sono stati assegnati gli ''Award'' per i tunnel meglio classificati nei tre anni di test e i riconoscimenti sono andati alle gallerie di Ottsdorf (Austria), Markusberg (Lussemburgo), M-12 Tunnel (Spagna) e Brinje (Croazia).
Secondo quanto emerge dal bilancio dei tre anni di attivita' di EuroTap (European Tunnel Assessment Programme), il programma di studio sulla sicurezza in galleria - al quale collabora l'Aci con altri 11 Club europei - che ha preso in esame finora 152 tunnel stradali del Vecchio Continente, una galleria su cinque in Europa e' insicura e in Italia undici tunnel (su 17 testati tra il 2005 e il 2007) offrono agli automobilisti standard di sicurezza non adeguati.
A livello europeo, le gallerie presentano analoghe criticita' sotto il profilo della sicurezza: uscite di emergenza e vie di fuga non adeguate (32% dei casi); protezione antincendio insufficiente (28%); monitoraggio del traffico inefficiente (28%).
L'Italia non presenta uno scenario migliore di quello europeo.
Nel 2005 solamente due tunnel sono stati valutati con ''buono'': il Monte Barro sulla SS36 Milano-Passo dello Spluga, e il Piedicastello sulla A22 Modena-Brennero.
Nel 2006, voto di sufficienza solo per il tunnel dell'Appia Antica sul GRA di Roma.
Un altro ''buono'' nel 2007 per il Tunnel del Frejus sulla A32 tra Torino e la Francia, e due valutazioni ''sufficiente'' per la galleria Colle Giardino lungo la SS4 Salaria tra Roma ed Ascoli Piceno, e il Gran San Bernardo sulla E27 tra Svizzera e Italia.
L'Automobile Club d'Italia sollecita da anni un adeguamento delle gallerie stradali - viene detto in una nota - e progetta per il 2008 una campagna di sensibilizzazione degli automobilisti sul corretto comportamento durante la guida nei tunnel. “

Vi propongo di dare un’occhiata anche a questa
tabella (fonte: ACI).

Ora, evitando di entrare nel merito delle enormi problematiche legate a questo argomento (ad esempio:la sicurezza), voglio solo ricordare che il 1/01/2010 entrano in vigore le nuove norme internazionali che riguardano il transito di merci pericolose attraverso i tunnels stradali previste dal vigente ADR 2007.

Come è possibile conciliare lo scenario dipinto nell’articolo con il fatto che tutte le gallerie dovranno essere catalogate, certificate ed avere determinati requisiti in termini di sicurezza in modo tale da consentire il passaggio di sostanze pericolose?

E il nostro Ministero dei Trasporti, Autorità competente in materia, cosa dice??

martedì 16 settembre 2008

Disegno di Legge nr. 558


Un aggiornamento sullo stato dei lavori relativo al disegno di legge sull’ordinamento del trasporto delle merci pericolose.

Come già segnalato a suo tempo, giace al Senato dal 15/05/2008 un Disegno di legge (iniziativa del Sen. Costa - PdL) che contiene la delega al Governo per la produzione di strumenti normativi adeguati che raggiungano i seguenti obiettivi:

art. 1 del Disegno di legge:

Obiettivi della presente legge sono:
a) avviare un approccio coordinato al problema della sicurezza del trasporto delle merci pericolose, mediante l’avvio di un progetto finalizzato di carattere interministeriale con il coinvolgimento delle competenti Amministrazioni dello Stato;
b) adottare misure idonee a favorire il passaggio del trasporto delle merci pericolose dalla modalità stradale a modalità alternative nell’intento di accrescere i livelli di sicurezza ambientale;
c) potenziare, anche con misure immediate e straordinarie, i controlli di sicurezza e le capacità di intervento nei riguardi dei mezzi di trasporto, della cognizione dei carichi trasportati, delle responsabilità e delle capacità del personale, con particolare attenzione ai conducenti extracomunitari, al coordinamento ed alla risposta tempestiva delle strutture chiamate ad intervenire in caso di emergenza;
d) introdurre opportuni sistemi di monitoraggio del settore con riferimento alle quantità delle merci pericolose in circolazione, alla informazione sulle tipologie delle suddette merci, alla conoscenza delle direttrici dei flussi di origine e destinazione;
e) realizzare il coordinamento delle disposizioni vigenti nel settore, armonizzandole con i regimi previsti dall’Unione Europea e prestando la massima attenzione alla disciplina della circolazione delle merci pericolose.

Il disegno in questione è attualmente fermo, in sede referente, alla
8ª Commissione permanente (Lavori pubblici, comunicazioni) dal 17 giugno 2008.
Si attende “pazientemente” il seguito dell’iter parlamentare che dovrebbe (il condizionale è d'obbligo!) portare alla sua approvazione.

Nessuno può dire quanto tempo passerà ancora!!!

ADR: arriva la Tunisia!


La Tunisia è il 44° paese aderente all'Accordo internazionale sul trasporto stradale di merci pericolose.
L'ADR entrerà in vigore nel paese dal 03/10/2008.
leggi il documento ufficiale ONU.

sabato 13 settembre 2008

Seminario ADR 2009


Come annunciato già da tempo il 27/09/2008 a Milano, TRASPORTO EUROPA organizza un seminario sul nuovo ADR 2009 dove verranno esaminate le principali novità del regolamento che entrerà in vigore, come noto, il 01/01/2009.

L'incontro è destinato principalmente ai Consulenti per la sicurezza dei trasporti, ai Responsabili degli uffici spedizioni, ai Logistics Manager di aziende di trasporto o distributrici/produttrici di merci pericolose e a tutti coloro che ricoprono posizioni di responsabilità nella gestione in azienda di merci pericolose e delle loro spedizioni, nonché agli autotrasportatori ed agli autisti già muniti di CFP-ADR.

Il programma si snoderà attraverso i seguenti temi:
  • Nuove disposizioni per il trasporto di merci pericolose in esenzione per "quantità limitate",

  • Classificazione degli inquinanti ambientali e nuove marcature,

  • Nuove disposizioni in tema di esenzioni: le "Excepted Quantities",

  • Nuovi numeri UN inseriti nella tabella "A" del Manuale ADR,

  • Nuove disposizioni relative al pannello arancio e alle etichette di pericolo sul mezzo,

  • Nuove disposizioni relative al DDT (documento di trasporto),

  • Le nuove istruzioni di sicurezza (Trem Cards),

  • La nuova borsa ADR,

  • La nuova gestione delle batterie al litio,

  • Ibc: nuova etichettatura,

  • Il nuovo paragrafo 8.3.4 del Manuale ADR,

  • Novità sulle disposizioni per la sorveglianza dei veicoli,

  • Il trasporto intermodale e le implicazioni del nuovo IMDG-code,

  • Uno sguardo alla nuova Direttiva quadro sul trasporto di merci pericolose approvata dal UE,

Per ulteriori informazioni seguite questo link

domenica 31 agosto 2008

La nuova stagione

Bentrovati....

Ultimate le vacanze estive, incomincia una nuova stagione, importante e ricca di appuntamenti, che come al solito mi vedrà in prima linea sul fronte delle novità che riguardano il nostro settore professionale.
(..alcune anticipazioni vi sono già state fornite nei post che hanno preceduto la chiusura estiva!)
Evidentemente, parleremo moltissimo di ADR 2009!

Iniziamo subito con un paio di notizie, dunque:

Anche quest'anno Ars Edizioni informatiche ha predisposto il volume, in lingua italiana, relativo alla nuova normativa sul trasporto internazionale stradale di merci pericolose che entra in vigore il 01/01/2009 (ADR 2009).

La traduzione, come per le edizioni precedenti, è stata predisposta da un gruppo di esperti coordinato dall'Ing. Sergio Benassai, già Presidente del Comitato Esperti ONU sul Trasporto Merci Pericolose e sul GHS - Global Harmonized System of Classification and Labelling of Chemicals, nonché coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico di Orange Project.

Per informazioni più dettagliate, seguite questo
link.....

In secondo luogo, un'altra novità:

Non vi sarà sicuramente sfuggito il nuovo banner apparso sul blog e su Adredintorni.com nei primissimi giorni di Agosto.... (quello relativo all'appuntamento del 27/09/2008).
Ebbene! tra pochissimo lo stesso linkerà una pagina contenente tutta una serie di informazioni riguardanti un ciclo di incontri sul nuovo ADR che si svolgeranno qui a Milano nei prossimi mesi.
Ancora qualche giorno di pazienza!
Per il momento termino qui con un augurio di buona ripresa delle Vostre attività....

giovedì 7 agosto 2008

BUONE VACANZE!



Questo Blog si prende un periodo di riposo (dal 08 al 31 Agosto).
I contenuti del portale saranno consultabili come sempre, ma non sono previsti aggiornamenti quotidiani.
L'inizio della nuova stagione ci vedrà, come sempre, in prima linea con tante novità e in particolare con tutto ciò che riguarda l'ADR 2009!
Buone vacanze a tutti i lettori!

Prossimamente....

lunedì 28 luglio 2008

Excepted Quantities


La figura sopra riportata, rappresenta l'etichetta che utilizzeremo dal 01/01/2009 per la nuova tipologia di trasporto di merci pericolose in esenzione. La stessa varrà per tutte le modalità di trasporto.
Con l'entrata in vigore del nuovo ADR 2009, anche il trasporto stradale di merci pericolose conoscerà questa nuova tipologia di esenzione: le "EXCEPTED QUANTITIES".
In ordine al principio che vede una sempre maggior armonizzazione tra le varie modalità di trasporto, ADR (terra) e IMDG code (mare) si allineano alla normativa ICAO (trasporto aereo) e introducono nei rispettivi regolamenti le "quantità esenti".
Per tutte le modalità di trasporto varrà la stessa etichetta e lo stesso sistema di codici ogni uno dei quali identificherà un limite in termini di peso per il quale si potrà utilizzare detta tipologia di esenzione.
Ovviamente, detti limiti saranno molto esigui e quindi questa esenzione potrà applicarsi verosimilmente solo al trasporto di "campioni" di merci pericolose.


giovedì 24 luglio 2008

DM 24/06/2008 - trasporto via mare di merci pericolose


E’ stato pubblicato in questi giorni un nuovo Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (DM 24 Giugno 2008 - G.U. n. 167 del 18/07/2008) inerente alla classificazione dei perossidi organici (classe 5.2) ai fini del trasporto marittimo.

Considerato che il paragrafo 2.5.3.2.5 del Codice IMDG stabilisce che la classificazione dei perossidi organici non elencati nel Codice stesso deve essere fatta dall'autorità competente del Paese di origine, con il decreto in oggetto vengono classificate alcune di queste sostanze ai fini del trasporto marittimo.

Leggi il decreto su adredintorni.com (sez. "news").

mercoledì 23 luglio 2008

ADR 2009: le nuove TREM CARDS



Trem Cards: Meno burocrazia ma maggior responsabilità per il trasportatore.

La nuova edizione dell’Accordo internazionale che regola il trasporto di merci pericolose su strada (ADR), entrerà in vigore il primo gennaio 2009, ma come di regola è previsto il solito periodo transitorio di sei mesi che permette di applicare le vecchie norme (ADR 2007) sino al 30/06/2009.
Il nostro Paese dovrà, invece, recepire la Direttiva CE che statuisce le modifiche, a mezzo decreto ministriale dopo di che l’ADR 2009 sarà vigente anche per il trasporto “nazionale”.


Parlando di novità, iniziamo con questo articolo ad esaminare quello che sicuramente risulterà il cambiamento più importante anche ai fini pratici nel trasporto stradale di merci pericolose: le nuove istruzioni di sicurezza (TREM CARDS).

Con grossa soddisfazione da parte di una parte degli addetti ai lavori, finalmente viene introdotto un nuovo regime (semplificato) per le istruzioni di sicurezza, documento obbligatorio nei trasporto di merci pericolose, che devono essere consegnate agli autisti all’inizio del trasporto.
Le norme relative a detto documento si possono trovare al cap. 5.4.3 del Manuale ADR.

Vediamo in sintesi quali sono le nuove norme:

- Nuovo formato per le istruzioni di sicurezza che si compone di ben quattro pagine ed è lo stesso per tutte le merci (numeri UN),
- La responsabilità del documento non è più del mittente/speditore ma bensì del TRASPORTATORE,
- Il documento sarà fornito al trasporto nelle sole lingue che ogni membro dell’equipaggio possa leggere e comprendere,
- Prima dell’inizio del trasporto i membri dell’equipaggio dovranno prendere nota delle merci pericolose trasportate e consultare le istruzioni da seguire in caso di emergenza,
- Le stesse istruzioni dovranno essere custodite in cabina in modo da essere facilmente accessibili,

Dall’applicazione di tali norme, consegue che anche il contenuto della cosiddetta “borsa adr”, cioè l’equipaggiamento di base obbligatorio a bordo del mezzo, subisce delle sostanziali modifiche:

per ogni veicolo, a bordo, dovranno trovarsi:

- un ceppo di dimensioni adeguate alla massa massima del veicolo ed al diametro delle ruote,
- due segnali di avvertimento autoportanti,
- liquido per la pulizia degli occhi (non richiesto per le classi 1, 1.4, 1.5, 1.6, 2.1, 2.2 e 2.3),

per ogni membro dell’equipaggio:

- un indumento fluorescente (norma EN 471),
- una lampada portatile conforme alla disposizione 8.3.4,
- un paio di guanti protettivi,
- una protezione per gli occhi,
sono previsti numerosi equipaggiamenti addizionali a secondo delle classi di pericolo trasportate (dalla maschera facciale con filtri al copri tombino per gli spandimenti di liquido).

Di seguito diamo notizia della struttura del nuovo documento:

- pag. 1 misure da prendere in caso di emergenza o d’incidente,
- pag. 2 indicazioni supplementari sulle caratteristiche dei pericoli suddivise per classi,
- pag. 3 indicazioni supplementari sulle caratteristiche dei pericoli suddivise per classi,
- pag. 4 equipaggiamenti obbligatori,

immagine: www.vescosrl.com

venerdì 18 luglio 2008

AMBIENTE LAVORO CONVENTION 2008


In merito al mio precedente articolo relativo alla manifestazione di Modena dell' 08/09 Ottobre 2008, all'interno della quale si terrà l'incontro dedicato alla nuova normativa sul trasporto di merci pericolose organizzato da Ars edizioni informatiche e Orange Project, è doveroso precisare (informazioni or ora ricevute direttamente dagli organizzatori, ndr) che il convegno è gratuito ( bisogna iscriversi, però, causa numero limitato di posti a sedere) ma l'ingresso a AMBIENTE LAVORO CONVENTION è a pagamento secondo le modalità che potete trovare al seguente indirizzo:
http://www.ambientelavoro.it/fieravisitatori.asp?fieraid=122
Durante la manifestazione sarà possibile acquistare direttamente dall'editore la nuova edizione ADR, fresca di stampa.

giovedì 17 luglio 2008

Dagopedia



Voglio segnalare questa sera, un nuovo servizio (gratuito) che potete trovare sul sito Orange Project.it. Si tratta dell'implementazione di una enciclopedia aperta sulle merci pericolose.

Il servizio ha un nome: DAGOPEDIA
fonte: Orange Project

venerdì 11 luglio 2008

IMDG-code: Formazione obbligatoria dal 2010


Finalmente anche il trasporto marittimo si allinea alle altre modalità per quanto riguarda l'obbligatorietà dell'addestramento di tutte le persone coinvolte nel trasporto marittimo di merci pericolose.

Il nuovo capitolo 1.3.1 della 34° ed. (2008) del IMDG-code impone, infatti, la formazione obbligatoria a tutto il personale costiero, cioè tutte le persone che a qualsiasi titolo si occupano di spedizioni marittime di merci pericolose, compreso ovviamente i "caricatori".

Ricordiamo che il nuovo regolamento entrerà in vigore, su base volontaria, il 01/01/2009 e sarà invece obbligatorio dal 01/01/2010.


L'Autorità competente per il rispetto dell'IMDG-code, in Italia, è:

Italian Coast Guard Headquarters
Ponte dei Mille

GENOVA



venerdì 20 giugno 2008

Trasporto merci pericolose: al via la nuova Direttiva quadro


Nella seduta del 19 giugno 2008, il Parlamento Europeo ha approvato in via definitiva la Direttiva Quadro del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa al trasporto interno di merci pericolose.
La nuova direttiva aggiorna quattro direttive e due decisioni della Commissione relative al trasporto delle merci pericolose, le fonde in un unico atto legislativo ed estende il campo d'applicazione delle norme comunitarie alla navigazione fluviale, in aggiunta ai trasporti su strada e per ferrovia. Le direttive 94/55/CE (trasporto stradale - ADR), 96/49/CE (trasporto ferroviario – RID), 96/35/CE e 2000/18/CE (consulente per la sicurezza) e le decisioni 2005/263/CE e 2005/180/CE (deroghe nazionali) sono abrogate.

Seguiranno, appena possibile, approfondimenti sul tema.

fonte: Orange Project

Nuovo sito dedicato alle merci pericolose


E' on line il nuovo sito di Orange Project e Ars edizioni informatiche tutto dedicato al trasporto e la gestione di merci pericolose.

Alcuni contenuti sono gratuiti mentre con la formula abbonamento è possibile accedere alla maggiorparte delle risorse del portale.

giovedì 19 giugno 2008

Modena: le novità dell'ADR 2009!


Quartiere fieristico di Modena
8-9 Ottobre 2008

E' in arrivo la prima iniziativa ufficiale di Orange Project che riguarda il nuovo ADR 2009.

L'08/10/2008 a Modena, nel contesto di AMBIENTELAVORO CONVENTION, presso il quartiere fieristico, si terrà un seminario organizzato da Orange Project e ARS Edizioni informatiche, il quale avrà come tema dominante le novità introdotte nell’intero sistema di norme applicabili al trasporto e alla gestione delle merci pericolose.

Verrà trattato diffusamente il trasporto intermodale di merci pericolose con importanti anticipazioni sull'ADR e sul RID 2009, insieme alla prossima pubblicazione del Regolamento Comunitario sul GHS, senza tralasciare gli adempimenti legati al Regolamento REACH che vede avvicinarsi altre importanti scadenze.

Docenti
  • Sergio Benassai (Coordinatore Tecnico Scientifico di Orange Project),
  • Giandomenico Villa (Presidente di Orange Project ),
  • Francesco Battista (esperto italiano presso il comitato ONU esperti RID),
  • Angelo Fiordi (Amm. Del. di ITER TECH Srl).
Relazioni
  • cosa cambierà nel 2009 nella normativa per il trasporto delle merci pericolose per tutte le modalità di trasporto
  • le novità nel trasporto stradale e ferroviario (ADR e RID)
  • le novità nel trasporto marittimo (Codice IMDG)
  • le novità nel trasporto aereo (Istruzioni tecniche ICAO)
  • la classificazione delle sostanze pericolose per l’ambiente
  • il trasporto dei rifiuti
  • Casi e soluzione di problemi pratici
  • a che punto siamo con il REACH
  • il nuovo regolamento GHS

Appena possibile vi darò altri dettagli su questa importante iniziativa, probabilmente gratuita, durante la quale (sempre usando il condizionale) dovrebbe essere disponibile per l'acquisto il volume cartaceo del nuovo ADR 2009.

fonte: Orange Project

venerdì 13 giugno 2008

Recepito in Italia il RID 2007!


...meglio tardi che mai!
Sul Supplemento Ordinario n. 147 alla Gazzetta Ufficiale n. 136 del 12 giugno 2008 è stato pubblicato il Decreto 19 marzo 2008 del Ministero dei trasporti, contenente “Recepimento della direttiva 2006/90/CE della Commissione del 3 novembre 2006, di adattamento al progresso tecnico della direttiva 96/49/CE del Consiglio, per il riavvicinamento delle legislazioni degli Stati Membri in materia di trasporto merci pericolose per ferrovia”.
Con tale Decreto vengono finalmente incorporate nella legislazione italiana le modifiche apportate al Regolamento RID (che disciplina il trasporto ferroviario delle merci pericolose) con la citata Direttiva, rendendo quindi ufficiale (e obbligatorio) il riferimento all’edizione 2007 del RID anche per i trasporti nazionali.

...e fra sei mesi arriva il RID 2009!!!
fonte: Orange Project

domenica 8 giugno 2008

EUROTUNNEL: Regolamento ADR


E' disponibile su ADRedintorni.com, il Regolamento in lingua Inglese relativo al transito delle merci pericolose attraverso l'Eurotunnel.

Per leggere e/o scaricare il testo del regolamento guardare qui

venerdì 6 giugno 2008

REACH: in funzione l'Agenzia Europea per le sostanze chimiche (ECHA)



Dopo il suo lancio ufficiale il primo giugno, l'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) ha iniziato ad accettare le preregistrazioni di sostanze chimiche nell'ambito della legislazione REACH (Registration, Evaluation and Authorisation of Chemicals - Registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche).
Un lavoro mastodontico attende lo staff composto da 200 persone che lavora nell'agenzia, visto che si prevedono 200.000 preregistrazioni. REACH è progettato per ridurre i rischi alla salute associati alle sostanze chimiche comuni imponendo alle aziende di registrare le informazioni relative alla sicurezza con la ECHA e, se necessario, di sostituire le sostanze chimiche pericolose con sostanze alternative più sicure.
La legislazione, che si riferisce a circa 30.000 sostanze chimiche, non fa più distinzione tra le sostanze chimiche esistenti e quelle nuove, obbligando a sottoporre tutte le sostanze chimiche sul mercato a test rigorosi.
Prima di REACH c'era una generale mancanza di conoscenza riguardo al 99% delle sostanze chimiche (circa 100.000 sostanze) che erano state immesse sul mercato prima del 1981. Prima di quella data non erano necessari severi test per la salute e la sicurezza sulle sostanze chimiche destinate al mercato.
Tra oggi e il 1° dicembre 2008, le aziende che producono o importano più di una tonnellata di sostanze chimiche all'anno verranno incoraggiate a preregistrare queste sostanze online mediante il portale REACH-IT.
Si prevede che l'agenzia dovrà gestire l'incredibile cifra di 200.000 preregistrazioni. La fase di preregistrazione intende aiutare le aziende a identificare e a contattare altre aziende che stanno pianificando di registrare la stessa sostanza, dando loro il tempo necessario per creare un Forum per lo scambio di informazioni sulle sostanze (SIEF).
In un SIEF, le aziende sono obbligate a condividere gli studi sui test condotti sugli animali per ridurre al minimo il numero di animali usati per i test. Dopo la fase di preregistrazione, le aziende avranno tempo fino al 1° dicembre 2010 per la registrazione finale e per l'autorizzazione per l'immissione sul mercato di tutte le sostanze prodotte o importate in quantità pari o maggiore a 1000 tonnellate all'anno.
Nel frattempo, le aziende che importano o producono quantità minori di sostanze chimiche (circa una tonnellata o più all'anno) avranno tempo fino a giugno 2018 per registrare queste sostanze.

fonte: cordis.europa.eu

Un albo nazionale per i consulenti ADR!


Dare dovuta visibilità a questa lettera, scritta da una collega e apparsa ieri sulla rivista journalofsecurity.com, mi sembra doveroso anche perchè le posizioni espresse mi trovano in linea di massima d'accordo.

Il sottoscritto si era già in passato occupato del problema dalle pagine di questo blog e quindi con piacere accolgo la voce di colleghi che vogliono portare avanti questa..."battaglia".

(spero che Francesca non se la prenda per questa mia iniziativa e che non sia l'unica ed altri facciano sentire la loro voce, servendosi magari di queste pagine..)

Ecco il testo della lettera (tratta dal sito: http://www.journalofsecurity.com/)

"Caro Journal of Security,
chi vi scrive è un consulente che esercita la professione dal 2001.
Ben 12 anni fa, prima di chiamarsi Unione europea, la Comunità europea emanò la direttiva 96/35/CE introducendo la figura del "Consulente per il trasporto delle merci pericolose".
L'Italia ha recepito la direttiva e introdotto la figura del Consulente qualche anno più tardi, nel 2000. Per essere un Consulente per il trasporto delle merci pericolose occorre sostenere e superare un esame presso il ministero dei Trasporti ma, a differenza di molte altre professioni, non esiste un albo ufficiale e nazionale a cui iscriversi.
Al momento esiste solamente un "registro consulenti-Dgsa" presso un sito internet del comitato Flashpointsrl.com che si occupa di informare i vari operatori del settore logistico sulle novità normative in merito al trasporto delle merci pericolose nelle varie modalità (terra, aria, mare). Questo genere di informazioni sono a pagamento e la stessa iscrizione al registro è a pagamento e non è ufficialmente riconosciuta.
L'impressione che ho io come Consulente, anche se sono certa di non essere la sola a pensarlo, è che l'Italia ha recepito la direttiva non potendo fare altrimenti visti gli impegni internazionali assunti, dopodiché questa professione non è stata pienamente valorizzata e costruita come invece ci si aspettava che fosse.
A nome di tutti i Consulenti italiani, ci auguriamo che lo Stato prenda al più presto in considerazione la creazione dell'albo nazionale!"

Francesca Pedemonte
Dangerous Goods Safety Advisor

...attendiamo fiduciosi altri contributi!

mercoledì 4 giugno 2008

Nel Gottardo con 1280 kg di merce pericolosa!


tratto da: "Ticinonews.ch"

"...Un furgone immatricolato in Olanda ha attraversato la galleria autostradale del San Gottardo con 1280 kg di merce pericolosa. Solo giunto a Chiasso, l'Amministrazione federale delle dogane (AFD), durante un controllo, ha constatato l'infrazione.Il trasporto era composto da 4 fusti metallici di una capienza di 200 litri con un peso complessivo di 1280 kg contenenti un prodotto chimico denominato "Finitro" appartenente alla classe 3: sostanze altamente infiammabili, afferma una nota odierna della AFD.Il furgone, era caricato oltre la portata consentita, non era conforme al trasporto di merci pericolose, privo della dovuta marcatura, senza equipaggiamento di sicurezza e l'autista privo della patente speciale necessaria. Non avendo rispettato il divieto di transitare attraverso la galleria autostradale del San Gottardo l'autista ha commesso una grave infrazione. La polizia stradale, intervenuta su segnalazione degli specialisti doganali, ha richiesto un deposito di multa di 6'740 franchi, conclude la nota della AFD."

Un plauso alle autorità elvetiche per lo zelo nei controlli.


fonte: Ticinonews.ch
immagine: Ticinonews.ch

Corrigendum 2 - ADR 2007


E' stato pubblicato ieri sul sito UNECE il secondo Corrigendum all'ADR 2007.


Per prendere visione del Corrigendum 2, guardare qui.

Per prendere visione del Corrigendum 1, guardare qui.

mercoledì 28 maggio 2008


Le Autorità Cinesi hanno deciso di limitare o addirittura proibire il trasporto di merci pericolose verso le città che ospiteranno i Giochi Olimpici del 2008 per un periodo di diversi mesi, esattamente dal 01/07/2008 al 10/10/2008.

Le città interessate sono:
Beijing, Qingdao, Qinhuangdao, Shanghai, Shenyang, Tianjin and Hong Kong.

Per adesso si dispone solo delle informazioni riguardanti il trasporto stradale e marittimo, nulla è detto con certezza per quanto riguarda il trasporto aereo ma si ritiene che subirà le medesime restrizioni.

Qui potete leggere informazioni dettagliate in proposito (in lingua Inglese)
Qui potete invece trovare l'elenco delle 257 sostanze chimiche il cui trasporto stradale sarà proibito nel periodo dei Giochi:



domenica 25 maggio 2008

CFP ADR


Si segnala la circolare del 15 aprile 2008 (prot. 33262 DIV 3 - F) con la quale il Dipartimento per i Trasporti Terrestri e per il Trasporto Intermodale - Direzione Generale per la Motorizzazione ha comunicato che è stato aggiornato all’ADR 2007 il testo dei questionari per il conseguimento del certificato di formazione professionale.

Per il testo della circolare leggere qui.


Fusti metallici..



(...dal sito Orange Project)

"Sulla Gazzetta ufficiale n. 117 del 20 maggio 2008 è stato pubblicato il Decreto del Ministero dei trasporti del 28 aprile 2008 “Ricondizionamento dei fusti metallici destinati al trasporto marittimo di merci pericolose”.

Il Decreto, emanato in attuazione dell’articolo 33 del DPR 134/2005 (concernente il trasporto marittimo di merci pericolose), è stato predisposto dal Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto.

Le norme tecniche per il ricondizionamento contenute nel decreto si applicano ai fusti in acciaio per liquidi con coperchio non amovibile tipo 1A1 (escludendo i fusti con il marchio W oppure T), con capacità compresa tra 190 e 230 litri, che non abbiano subito precedenti operazioni di ricondizionamento nè di ricostruzione e che rechino una marcatura permanente.

Sono previste dettagliate specifiche tecniche per:
a) selezione dei fusti: non sono accettabili fusti che presentino fori, evidenti tracce di corrosione, snervamenti, danneggiamenti delle flangie, ecc. (è di particolare interesse la definizione di precisi valori che delimitano il campo dell’estensione e della profondità dei danneggiamenti accettabili)
b) fluidi di lavaggio
c) modalità di ripristino della forma dei fusti
d) verniciatura
e) controllo dei dispositivi di chiusura (flangie, tappi e guarnizioni)
f) prova di tenuta (pressione di prova per l’immersione in acqua)

Sono quindi indicate le modalità di marcatura dei fusti ricondizionati..

Il Decreto contiene inoltre, in due allegati, i modelli per:
Rapporto di prova per il riconoscimento del ricondizionatore di fusti di metallo
Certificato di approvazione al ricondizionamento"



fonte: Orange Project

Trasporto Merci Pericolose: Posizione Comune 10/2008


E’ stata pubblicata la POSIZIONE COMUNE (CE) N. 10/2008 (G.U. dell’Unione Europea C117E del 14/05/2008) in vista dell’adozione della direttiva che aggiornerà il quadro normativo in materia di trasporto interno di merci pericolose.

La direttiva si applicherà al trasporto di merci pericolose effettuato su strada, per ferrovia o per via navigabile interna all'interno degli Stati membri o tra gli stessi, comprese le operazioni di carico e scarico, il trasferimento da un modo di trasporto ad un altro e le soste rese necessarie dalle condizioni di trasporto.

Tale direttiva abrogherà, tra le altre, le direttive:

94/55/CE (trasporto di merci pericolose su strada),
96/49/CE (trasporto di merci pericolose per ferrovia),
96/35/CE (designazione e qualificazione professionale dei consulenti per la sicurezza dei trasporti)

Per leggere il documento guarda qui..

M188: L'Italia firma ancora accordi multilaterali ADR


Sul sito UNECE è data notizia che il nostro paese ha siglato un ulteriore nuovo accordo multilaterale relativo al trasporto di UN 1081 (Tetrafluoroetilene stabilizzato).
L'Accordo ha il numero M188 e la particolarità (strana!) che è stato firmato il lontano 25/06/2007 ma solo adesso ne viene data notizia..
Lo stesso rimarrà in vigore sino al 01/07/2012.
Leggi l'
Accordo

immagine: http://www.uminet.it

sabato 10 maggio 2008

Accordi multilaterali ADR



Rispondo a domanda posta da più parti:

Gli accordi multilaterali (cap. 1.5.1 ADR) sottoscritti dal nostro paese, e ad oggi in vigore sono:

M165
Limited Quantity pack size applicable to UN 1791 Packing Group III
SCADENZA: 12/11/2009
M180
Carriage of different gases of Class 2 in DOT cylinders in relation to 1.1.4.2
SCADENZA: 02/06/2011
M182

Carriage of UN 2059 NITROCELLULOSE SOLUTION, FLAMMABLE in IBCs
SCADENZA: 12/06/2011
M184

Maximum quantity of organic peroxides of Class 5.2 and self-reactive substances of Class 4.1
SCADENZA: 01/01/2009
M185
Application of the derogation of 1.1.4.2.1 to the carriage of substances of Class 9 which are not subject to the IMDG code or to the ICAO Technical Instructions in a transport chain including maritime or air carriage
SCADENZA: 01/07/2009
M186
Carriage in accordance with special packing provision PP1 of packing instruction P001
SCADENZA: 01/01/2009
M188
Riservato
SCADENZA: -------------
M189
Orange-coloured plate marking of vehicles carrying tanks with a capacity of not more than 3000 litres
SCADENZA: 01/01/2009