img di fondo

img di fondo

giovedì 26 luglio 2007

Nuove decisioni Onu


Si è tenuta a Ginevra dal 2 al 6 luglio 2007, come già segnalato su queste pagine, la 31^ sessione del SottoComitato Esperti ONU sul trasporto di merci pericolose.

Ecco le nuove decisioni (in prospettiva ADR 2009):

1) Definizioni

Sono state introdotte le nuove definizioni di:


Unità di trasporto merci (Cargo transport unit) indica un veicolo cisterna stradale o un veicolo merci stradale, un carro cisterna ferroviario o un carro merci stradale, oppure un contenitore merci multimodale, una cisterna mobile od un CGEM

Unità di trasporto merci chiusa (Closed cargo transport unit) indica un’unità di trasporto merci che racchiude totalmente i contenuti mediante strutture permanenti. Le unità di trasporto merci con lati o coperchi di tessuto non sono considerate unità di trasporto merci chiuse.


Le definizioni adottate sono in linea con quelle già contenute nel Codice IMDG.

L’espressione “Unità di trasporto merci” sostituirà l’attuale “Unità di trasporto” (Transport unit) nel testo delle Raccomandazioni ONU.

2) Rischi sussidiari

E’ stato concordato di aggiungere la disposizione speciale 313 o 329 alle sostanze tossiche per inalazione delle rubriche UN 3383, 3384, 3385, 3386, 3389 e 3390, per tener conto del rischio sussidiario di infiammabilità o corrosività.

3) Quantità limitate

E’ stato aggiunto un nuovo paragrafo 3.4.10 per precisare che, nel caso di sovrimballaggio, su di esso deve essere apposto il marchio “SOVRIMBALLAGGIO” e quello richiesto dal paragrafo 3.4.8 (se non è visibile quello apposto sui colli), ma non è richiesto il marchio con la designazione ufficiale di trasporto né l’etichetta di pericolo.

4) Prove per i GIR

E’ stato precisato che il criterio in 6.5.6.9.5 (d), introdotto con la 15^ edizione delle Raccomandazioni ONU, si applica solo ai GIR fabbricati dopo il 1 gennaio 2011, inserendo di conseguenza il relativo riferimento anche nel 4.1.1.3.

5) Materie infettanti

E’ stato deciso di inserire un nuovo paragrafo nell’istruzione d’imballaggio P620 (eguale al paragrafo 13 dell’istruzione d’imballaggio P650) per consentire di trasportare piccole quantità di materie pericolose necessarie per la buona conservazione del materiale.

6) Prova di impatto per imballaggi con materie infettanti

E’ stato deciso di aggiungere una figura ai paragrafi 6.3.5.4.1.e6.3.5.4.2 per precisare la forma della barra per la prova di impatto.

7) Manuale delle prove e dei criteri

Nella Sezione 16 del Manuale è stato introdotto un nuovo metodo di prova, 6(d), Unconfined single package test, per definire la divisione alla quale assegnare il collo contenente esplosivi.


fonte: Orange Project

Analisi e commenti alla bozza Europea del GHS (2a parte)

Orange Project, pubblica on line, la seconda parte dell'analisi e del commento al documento COM(2007)355, contenente la “Proposta per un Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio sulla classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele, emendando la Direttiva 67/548/CEE ed il regolamento (CE) 1907/2006”.


Potete trovare le nuove analisi e commenti agli articoli da 5 a 16 qui!

fonte: Orange Project

mercoledì 18 luglio 2007

REACH: schema di Decreto


Si segnala che è stato sottoposto al parere del Parlamento uno schema di decreto ministeriale concernente il piano di attività e utilizzo delle risorse finanziarie riguardante gli adempimenti previsti dal regolamento REACH.
Come noto l’Autorità competente a livello nazionale è stata individuata nel Ministero della Salute. Tale Ministero opererà d’intesa con il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, il Ministero dello sviluppo economico e il Dipartimento per le politiche comunitarie della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Per gli aspetti tecnico-scientifici l’Autorità competente si avvarrà principalmente dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), presso il quale viene istituito il Centro nazionale delle Sostanze Chimiche (CSC), e dell’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente e per i servizi Tecnici (APAT).

Per leggere lo schema del Decreto guarda qui!

fonte: Flashpoint Srl

lunedì 16 luglio 2007

Analisi e commenti alla bozza Europea del GHS


Orange Project ha iniziato in questi giorni la pubblicazione on line dell' analisi e dei commenti al documento COM(2007)355, contenente la “Proposta per un Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio sulla classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele, emendando la Direttiva 67/548/CEE ed il regolamento (CE) 1907/2006”.


Potete leggere analisi e commenti ai primi 4 articoli qui!


fonte: Orange Project

venerdì 13 luglio 2007

Corrigendum 1 - ADR 2007


E' stata pubblicata, in questi giorni, la traduzione in lingua Italiana del primo Corrigendum all'edizione 2007 dell'Accordo ADR. di cui già avevamo dato notizia su qeste pagine.
Come di consueto, il lavoro è stato svolto dal Comitato Orange Project con la supervisione dell'Ing. S.Benassai.
Il link per scaricare il testo in Italiano del Corrigendum è: http://orange.fastxp.it/UserFiles/File/CORRIG2007ADR.pdf

fonte: Orange Project

deroghe all'ADR 2007

Giunge notizia dall'UE, della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Europea L 169 del 29 giugno 2007, della Decisione della Commissione (26 giugno 2007) che modifica per la seconda volta la decisione 2005/263/CE che autorizza gli Stati membri, a norma della direttiva 94/55/CE del Consiglio, ad adottare determinate deroghe in relazione al trasporto di merci pericolose su strada.

Con questa decisione la Commissione Europea ha autorizzato Danimarca, Finlandia, Irlanda, Portogallo e Regno Unito ad adottare deroghe all’ADR.

Ricordiamo che il nostro paese non ha mai utilizzato lo strumento delle deroghe nazionali all’ADR che, come noto, è consentito per piccole quantità o per brevi tragitti.

Le deroghe contenute in questa decisione dovrebbero peraltro far riflettere i nostri operatori ed il Ministero dei Trasporti, dal momento che analoghe deroghe italiane potrebbero forse risolvere alcuni problemi.


In particolare facciamo riferimento a:


1) la deroga concessa alla Danimarca per poter esentare il trasporto di rifiuti destinati allo smaltimento, e provenienti da abitazioni e da alcune tipologie di imprese, dalle disposizioni in materia di classificazione, imballaggio, etichettatura, documentazione, formazione. La ragione di ciò sta nell’ovvia constatazione che per queste tipologie di rifiuti risulta estremamente difficile ottemperare all’ADR,

2) analoga deroga concessa all’Irlanda per il trasporto di fuochi pirotecnici scaduti destinati allo smaltimento,

3) la completa esenzione dall’ADR, concessa al Regno Unito, per il trasporto di batterie e pile al litio scadute, purché imballate in specifici imballaggi e in quantità inferiori a certi valori prestabiliti.


fonte: Orange Project


lunedì 2 luglio 2007

I quaderni di Trasporto Europa


Sul sito http://www.trasportoeuropa.it/ trovate da questa sera un indispensabile documento, liberamente scaricabile in formato pdf, sull' ADR 2007 a firma del sottoscritto.

il link è il seguente:



Questo lavoro rappresenta l'inizio di una nuova linea editoriale da parte dell'editore, basata sulla pubblicazione di "quaderni" a carattere monografico sui più importanti temi inerenti l'autotrasporto e le merci pericolose.

Chimica, logistica e competitività

Voglio porre alla vostra attenzione, oggi, questo articolo scritto da Carlo Latorre di Polimerica.it in merito al problema: chimica, logistica e competitività.
Nell'articolo, si commenta l'incontro tenutosi il 27 giugno scorso in occasione della quarta Conferenza sulla logistica organizzata da Federchimica in collaborazione con Certiquality, AssICC e Assocostieri, per promuovere uno scambio di conoscenze ed esperienze fra Pubblico e Privato, anche guardando alle esperienze straniere capaci di fornire soluzioni e risposte alle esigenze del comparto.
I temi caldi affrontati, vanno dal ruolo fondamentale dei vigili del fuoco nelle emergenze, al problema del SET (Servizio Emergenze Trasporti) di Federchimica, al mancato funzionamento della Commissione (istituita nel 2005 dal Ministero dei Trasporti) di coordinamento sul trasporto di merci pericolose, al problema dei sistemi di gestione, alla valutazione "S.Q.A.S." (Safety and Security Quality Assesment System) di Cefic e alla legge di riforma dell'autotrasporto.

Leggi l'articolo.

fonte: www.polimerica.it

31a sessione Sottocomitato esperti TDG

Al via, oggi a Ginevra, i lavori della 31a sessione del Sottocomitato Esperti per il trasporto di merci pericolose.
Si parlerà di ADR e non solo fino a Venerdì 6.
I documenti al vaglio del comitato potete guardarli qui.

Sul sito UNECE appare anche la notizia della pubblicazione della seconda revisione del testo ufficiale del GHS.