img di fondo

img di fondo

lunedì 28 maggio 2007

Novità per il futuro


Si tenuta a Berna, dal 26 al 30 marzo 2007, (come in precedenza segnalato) la riunione congiunta ADR/RID/ADN.

Nel corso della riunione è stato tra l’altro concordato quanto segue:

CISTERNE

I risultati dello specifico gruppo di lavoro (che si è riunito dal 27 al 28 marzo in parallelo alla riunione plenaria) ha esaminato molte questioni (vedi il rapporto completo nel documento

ECE/TRANS/WP.15/AC.1/106/Add.1); ma la riunione plenaria ha discusso ed approvato (in alcuni casi con modifiche) solo quelle per le quali il gruppo di lavoro ha presentato una proposta di emendamento all’edizione ADR/RID/ADN 2007.
Tra queste si segnala in particolare la modifica del paragrafo 4.3.2.2.4, che prevede di estendere la disposizione relativa ai frangiflutti anche alle cisterne trasportanti gas liquefatti.

RECIPIENTI IN PRESSIONE

Sulla base dei risultati delle riunioni (12-13 Ottobre, 8-9 e 20-22 Novembre 2006) del gruppo di lavoro informale, è stata adottata una completa revisione del capitolo 6.2 (che tiene conto delle esigenze di armonizzazione con la Direttiva TPED e con le Raccomandazioni ONU).
Tale revisione ha comportato che alcune definizioni e disposizioni relative al procedimento di omologazione e controllo saranno inserite nella Parte 1 di ADR/RID/ADN.

PILE AL LITIO USATE

Sono stati modificati, nella disposizione speciale 636, i valori di riferimento per l’esenzione da ADR/RID/ADN delle pile al litio usate.

ACCENDINI USATI

Al n° ONU 1057 - ACCENDINI è stata aggiunta la nuova disposizione speciale 654, per regolamentare il trasporto degli accendini usati.

RIFIUTI

Come primo passo sulla strada di definire un insieme di disposizioni per la classificazione dei rifiuti è stato adottato il seguente nuovo paragrafo:

2.1.3.5.5 - Se la sostanza che deve essere trasportata è un rifiuto, di composizione non nota con precisione, la sua assegnazione ad un numero ONU e ad un gruppo di imballaggio in accordo con 2.3.5.2, può essere basata sulle conoscenze dello speditore, compresei tutti i dati tecnici e di sicurezza disponibili, come richiesto dalla legislazione in vigore in materia di sicurezza e ambiente

In una nota vengono quindi richiamate le Direttive esistenti in materia.


fonte: Orange Project




Nessun commento: