img di fondo

img di fondo

mercoledì 30 maggio 2007

Sondaggi

Ebbene, si! ...ho spudoratamente copiato l'iniziativa del mio amico Francesco.

Mi auguro che non se ne abbia a male!

E' possibile, comunque, da questo momento esprimere un proprio giudizio sintetico su questo blog. (dalla colonna di destra del sito, all'apposito link)

VOTATE!!

..e il trasporto di merci pericolose?



Sono stati presentati tempo fa alla Camera dei Deputati (ed ora in Commissione Trasporti) due disegni di Legge:
Il primo (C2480) , riguardante l'autotrasporto merci e la circolazione stradale, prevede tra l'altro, una modifica al sistema sanzionatorio del Codice della Strada,
Il secondo (C1977), contiene una delega al governo per istituire l’Agenzia nazionale dei trasporti terrestri.
L'Ing. Benassai, in un intervento su "il blog di merci pericolose.it", sottolinea alcune "stranezze" relative a questi due progetti.
Voglio partecipare a questa discussione sostenendo le tesi del Dr. Benassai, assolutamente condivisibili.

forse, il trasporto di merci pericolose crea......meno "pericoli"??

che ne pensate?


lunedì 28 maggio 2007

Novità per il futuro


Si tenuta a Berna, dal 26 al 30 marzo 2007, (come in precedenza segnalato) la riunione congiunta ADR/RID/ADN.

Nel corso della riunione è stato tra l’altro concordato quanto segue:

CISTERNE

I risultati dello specifico gruppo di lavoro (che si è riunito dal 27 al 28 marzo in parallelo alla riunione plenaria) ha esaminato molte questioni (vedi il rapporto completo nel documento

ECE/TRANS/WP.15/AC.1/106/Add.1); ma la riunione plenaria ha discusso ed approvato (in alcuni casi con modifiche) solo quelle per le quali il gruppo di lavoro ha presentato una proposta di emendamento all’edizione ADR/RID/ADN 2007.
Tra queste si segnala in particolare la modifica del paragrafo 4.3.2.2.4, che prevede di estendere la disposizione relativa ai frangiflutti anche alle cisterne trasportanti gas liquefatti.

RECIPIENTI IN PRESSIONE

Sulla base dei risultati delle riunioni (12-13 Ottobre, 8-9 e 20-22 Novembre 2006) del gruppo di lavoro informale, è stata adottata una completa revisione del capitolo 6.2 (che tiene conto delle esigenze di armonizzazione con la Direttiva TPED e con le Raccomandazioni ONU).
Tale revisione ha comportato che alcune definizioni e disposizioni relative al procedimento di omologazione e controllo saranno inserite nella Parte 1 di ADR/RID/ADN.

PILE AL LITIO USATE

Sono stati modificati, nella disposizione speciale 636, i valori di riferimento per l’esenzione da ADR/RID/ADN delle pile al litio usate.

ACCENDINI USATI

Al n° ONU 1057 - ACCENDINI è stata aggiunta la nuova disposizione speciale 654, per regolamentare il trasporto degli accendini usati.

RIFIUTI

Come primo passo sulla strada di definire un insieme di disposizioni per la classificazione dei rifiuti è stato adottato il seguente nuovo paragrafo:

2.1.3.5.5 - Se la sostanza che deve essere trasportata è un rifiuto, di composizione non nota con precisione, la sua assegnazione ad un numero ONU e ad un gruppo di imballaggio in accordo con 2.3.5.2, può essere basata sulle conoscenze dello speditore, compresei tutti i dati tecnici e di sicurezza disponibili, come richiesto dalla legislazione in vigore in materia di sicurezza e ambiente

In una nota vengono quindi richiamate le Direttive esistenti in materia.


fonte: Orange Project




RID 2007: le novità!

Da Orange Project alcune novità su RID 2007:

La stragrande maggioranza delle modifiche apportate al RID 2005 con la nuova edizione del RID 2007 sono le stesse che caratterizzano l’edizione 2007 dell’ADR.
Pur tuttavia la specificità del trasporto ferroviario richiede che, da una parte, alcune modifiche tipiche del trasporto stradale (quale ad esempio l’introduzione di nuovi requisiti per le gallerie stradali) non siano ovviamente state considerate, e, dall’altra, che siano state invece introdotte modifiche specifiche per il trasporto ferroviario.
Ecco di seguito sottolineate alcune delle modifiche specifiche del RID 2007.

Definizioni

Una prima modifica di carattere generale è costituita dalla introduzione, nel capitolo 1.2, di una nuova definizione, quella di “documento di trasporto”.
Tale definizione va a sostituire (in tutto il testo del RID e, in particolare, nel capitolo 5.4) la precedente dicitura “lettura di vettura”.
In tal modo tale definizione, di carattere più generale, comprende sia la lettera di vettura secondo la CIM sia la lettera di carro secondo i contratti di utilizzazione dei veicoli (CUV).

Disposizioni speciali

E’ stata introdotta, nel Capitolo 6.8, una nuova disposizione speciale TE25, relativa alle disposizioni per la protezione contro l’accavallamento dei respingenti
In essa viene specificato che i serbatoi dei carri-cisterna devono essere protetti da particolari misure per evitare l’accavallamento dei respingenti e il deragliamento, o almeno per limitare i danni durante l’accavallamento dei
respingenti:
a) Dispositivi anti-accavallamento dei respingenti
b) Misure per limitare i danni durante l’accavallamento dei respingenti
c) Copertura “sandwich” per i fondi delle cisterne.
d) Placca di protezione ad ogni lato frontale (testata) del carro

Contenitori

Nel paragrafo 7.1.3, è stato cancellato il riferimento alla Fiche UIC n. 590 (relativa ai piccoli contenitori), dal momento che tale Fiche è stata annullata dalla stessa UIC.
fonte: Orange Project

martedì 15 maggio 2007



Malta: 43° Paese ad aderire all'accordo ADR!


l'08/05/2007, la Repubblica di Malta ha sottoscritto l'Accordo internazionale per il trasporto di merci pericolose su strada (ADR).
l'Accordo entrerà in vigore nello stato, come da regolamento, l'08/06/2007.

il documento.


Fonte: UNECE

lunedì 14 maggio 2007

Decisione 2007/263/CE

Per l'attuazione del nuovo regolamento "REACH", ridefiniti i compiti dei comitati scientifici europei.

"Sulla Gazzetta Ufficiale dell'UE L 114/14 del 1.5.2007 è pubblicata la Decisione 2007/263/CE della Commissione del 23 aprile 2007, che modifica la Decisione 2004/210/CE che istituisce comitati scientifici nel settore della sicurezza dei consumatori, della sanità pubblica e dellambiente.

La Decisione 2004/210/CE che istituisce il comitato scientifico dei prodotti di consumo (CSPC), il comitato scientifico dei rischi sanitari e ambientali (CSRSA) e il comitato scientifico dei rischi sanitari emergenti e recentemente identificati CSRSERI, composti da membri nominati dalla Commissione europea ed il cui mandato scade il 24 luglio 2007, precedendo nuovi sviluppi che avranno conseguenze significative in termini di fabbisogno della Commissione di consulenza scientifica sulla valutazione dei rischi e quindi in termini di struttura e competenze degli stessi comitati scientifici, la Commissione ha adottato la Decisione 2007/263/CE per rinnovare e per meglio adattare i comitati scientifici alle esigenze future.

Infatti, la Commissione ha tenuto conto che dovranno essere nominati nuovi membri in grado di affrontare le esigenze dettate dalla istituzione nel 2008 dell'Agenzia chimica europea (ECHA) che attua la registrazione, la valutazione, l'autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH) a norma del regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio che richiederà una ridefinizione dei compiti del CSRSA, il comitato scientifico dei rischi sanitari e ambientali.

Anche la durata del mandato dei membri dei comitati scientifici viene modificata, portandola a tre anni.

Infatti, i membri non potranno restare in carica per più di tre mandati consecutivi.
Al fine di salvaguardare la continuità delle conoscenze la Commissione, in circostanze eccezionali, può rinnovare i mandati dei membri di un comitato scientifico per un periodo non superiore a 18 mesi."

A proposito di REACH, Il Sottosegretario Patta (Min. Salute) conferma che l'Italia sarà pronta entro il 1.o Giugno.

Fonte: Associazione Ambiente e Lavoro

arriva il REACH!


Mancano pochi giorni, ormai, al primo di Giugno, data nella quale entrerà in vigore in tutta l'Unione Europea il nuovo regolamento "REACH".
Questo nuovo regolamento (CE 1907-2006) si propone di cambiare radicalmente la gestione delle sostanze chimiche.
Vi segnalo dunque questo articolo su "Trasportoadr.it", che mette a fuoco alcuni elementi importanti sulla nuova normativa in arrivo.

Fonte: Trasportoadr.it
Immagine: www.economie.fgov.be

martedì 8 maggio 2007

Convegno REACH


BOLOGNA - 06/06/2007 (Fiera)
(ore 10.00/18.00)

organizzato da


ARS - EDIZIONI INFORMATICHE

FLASHPOINT SRL

(il convegno è gratuito!)

Frecce di orientamento


Il paragrafo 3.4.1 dell’ADR/RID prevede che gli imballaggi per le “quantità limitate” (esenzione totale) debbano rispondere, tra l’altro, ai requisiti del paragrafo 4.1.1.5.

Con l’edizione 2007 dell’ADR/RID, al paragrafo 4.1.1.5 è stata aggiunta la seguente disposizione

"Gli imballaggi contenenti dei liquidi devono essere imballati con le chiusure verso l’alto e sistemati in imballaggi esterni secondo i marchi di orientamento prescritti al 5.2.3.9 (frecce di orientamento)"

Di conseguenza è stato posto il problema se gli imballaggi contenenti “quantità limitate” di liquidi debbano essere marcati con le frecce di orientamento.

Ebbene, è confermato che le disposizioni relative all’orientamento dei colli ed ai relativi marchi (frecce di orientamento) si applicano anche alle “quantità limitate”.

fonte: Orange Project

Schede dati di sicurezza e REACH


Volete sapere tutto sulle nuove schede dati di sicurezza aggiornate in seguito all'entrata in vigore del nuovo regolamento Europeo REACH? leggete questo documento. fonte: Flashpoint srl

lunedì 7 maggio 2007

Convegno ADR





11° Salone dell’igiene e sicurezza in ambiente di lavoro

Bologna Fiere - Giovedi 7 Giugno 2007 - ore 14.00
(Sala dei 300 - Centro servizi)

CONVEGNO
“CLASSIFICAZIONE, IMPORTAZIONE E TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE: DALL’ADR/IMDG AL REACH/GHS”

PROGRAMMA


14.30 -15.00
Il quadro di riferimento normativo per il trasporto modale/intermodale, per la classificazione ed immissione sul mercato ( Dr. Sergio Benassai )

15.00 -15.30
Il sistema GHS e le sue implicazioni sul REACH: bozza di Regolamento CE (Dr. Angelo Fiordi)

15.30 -16.00
L'armonizzazione della normativa sul trasporto con il GHS (Dr. Giandomenico Villa)

16.00 -16.30
L'importazione delle merci pericolose dai Paesi extra UE (Dr. Gabriele Scibilia)


il Convegno è GRATUITO!


segreteria organizzativa:
ARS EDIZIONI INFORMATICHE
Tel. 02 3192301 - Fax. 02 34591259 - E-mail: info@arsed.it

link per l'iscrizione al convegno:
http://mercipericolose.arsed.it/convegno_bologna_07.asp