img di fondo

img di fondo

venerdì 23 marzo 2007

Interrogazione parlamentare per l'incidente in mare di Livorno

Voglio tornare, stamane, all'incidente della nave cisterna Chem Star Eagle che il giorno 19 Marzo ha perso in mare, a largo di Livorno, 9 ton. di olio combustibile a causa di una falla nel fianco provocata dalle conseguenze del fortissimo vento di libeccio (50 nodi!) che ha spazzato la costa Livornese.
Ne ho già dato notizia su queste pagine.
Pur scongiurato il pericolo maggiore (la perdita in mare del carico: Stirene!), rimane la gravità, a detta del comune di Livorno, dell'incidente per l'inquinamento marino da idrocarburi che dovrà essere rapidamente bonificato per scongiurare danni all'ambiente marino e alla salute dei bagnanti, in un tratto di costa estremamente frequentato durante la stagione turistica estiva.
In proposito invito alla lettura del documento con il quale l'On. Ermete Realacci (Ulivo) ha posto un interrogazione parlamentare alla quale sono invitati a rispondere il Presidente del Consiglio dei Ministri e il Ministro dell'Ambiente.
In questo documento si pone, tra l'altro, il problema della ratifica della convenzione internazionale Bunker Oil (copertura dei danni ambientali da sversamento di carburante) e Hazardous Noxious Substances (trasporto sostanze pericolose diverse dagli idrocarburi) per gestire le problematiche che sorgono con questo tipo di incidenti.

fonte: www.avvisatore.it

Nessun commento: