img di fondo

img di fondo

martedì 2 gennaio 2007

Presidenza del Sottocomitato Esperti Onu: il Dr. Sergio Benassai lascia l'incarico

Le feste sono passate, anche se molti di Voi sono ancora in vacanza.
Rinnovo a tutti gli auguri di un sereno 2007 e inizio il nuovo anno di questo blog con una notizia che ci riguarda da vicino:

Il Dr. Sergio Benassai, per molti anni Presidente del Sottocomitato Esperti Onu sul trasporto di merci pericolose, ha lasciato il prestigioso incarico alla fine dell'ultima riunione tenutasi a Ginevra dal 4 al 12 Dicembre 2006, annunciando che a Marzo 2007 andrà in pensione.
Ringraziandolo per il prezioso lavoro svolto e facendogli i migliori auguri per un sereno 2007, speriamo di poter usufruire ancora della sua grande esperienza con iniziative di carattere diverso (ricordo che il Dr. Benassai è anche il coordinatore del comitato tecnico-scientifico di Orange Project, curatore delle traduzioni in lingua Italiana delle normative internazionali sul trasporto di merci pericolose ADR, RID e IMDGcode, nonchè firma autorevole degli articoli pubblicati sul blog di Mercipericolose.it).
Nella lettera indirizzata al Ministero dei Trasporti, nella quale viene comunicata la volontà di lasciare l'incarico, il Dr. Benassai sottolinea "la necessità di un rafforzato impegno dell’Italia in materia di partecipazione alle attività internazionali, dal momento che è a tale livello che vengono definite le modifiche alla normativa per tutte le modalità di trasporto delle merci pericolose, modifiche che, attraverso lo strumento delle direttive comunitarie e a seguito dell’adesione ai trattati internazionali, sono direttamente applicabili anche ai trasporti nazionali.
Tale attiva partecipazione deve naturalmente essere supportata anche dal coinvolgimento degli esperti e degli operatori nazionali, coinvolgimento che doveva essere garantito (insieme alla necessità di prevedere una sede opportuna fra le diverse modalità di trasporto) dalla Commissione di coordinamento sul trasporto delle merci pericolose, istituita con il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti dell’11 ottobre 2005.
A questo proposito devo purtroppo constatare che, dopo la riunione di insediamento del 22 marzo 2006, la Commissione non è mai stata più convocata e che anche il mio tentativo di sollecitare un intervento su alcuni dei problemi individuati come urgenti (ad esempio: l’armonizzazione delle modalità di omologazione degli imballaggi) non ha avuto seguito
Mi auguro, comunque, che sia possibile mantenere il livello di prestigio e di influenza che, come Paese, abbiamo espresso in questi anni a livello internazionale, e che sia al più presto resa operativa a livello nazionale una struttura di coordinamento intermodale".

Nessun commento: