img di fondo

img di fondo

mercoledì 6 dicembre 2006

Associazioni ambientali, dei consumatori e dei lavoratori: NO all'Accordo Reach

Prime reazioni ufficiali all'accordo siglato pochi giorni fà in sede Europea che permette al nuovo regolamento sulle sostanze pericolose di entarare in vigore nel prossimo anno:

Interlocutoria la posizione delle Associazioni imprenditoriali che "attendono di conoscere in dettaglio il testo dell'Accordo".

Negativo il primo commento delle Associazioni ambientali, dei consumatori e dei lavoratori: "Le associazioni hanno sempre considerato l’approvazione del Reach un’occasione a favore della protezione di lavoratori, cittadini, consumatori e ambiente e hanno sempre chiesto la sua entrata in vigore in tempi brevi, ma non per questo sono disposte ad accettare ulteriori svilimenti del contenuto del regolamento, sebbene l’accordo raggiunto permette di farlo entrare in vigore a partire dal 2007.
Se adottato durante la votazione in plenaria, questo accordo consentirà a molte sostanze chimiche altamente preoccupanti – fra cui quelle che provocano cancro, difetti congeniti e altre serie patologie – di rimanere sul mercato ed essere utilizzate nei prodotti di largo consumo, anche in presenza di alternative più sicure. Le organizzazioni chiedono ai Parlamentari di rafforzare REACH in sede di votazione della proposta, a metà di dicembre.
In origine, REACH era stato concepito per colmare il vuoto conoscitivo in materia di sostanze chimiche e per mettere a punto un sistema efficace e coerente per la loro gestione. Tuttavia, date le centinaia di sostanze chimiche già esentate dall’obbligo di fornire informazioni sulla salute e sulla sicurezza, e in mancanza di una sostituzione sistematica delle sostanze chimiche altamente preoccupanti, questo nuovo REACH, eccessivamente compromesso e indebolito, non costituirà un reale miglioramento della legislazione corrente".


Avranno un peso queste decise proteste, sull'iter dell'approvazione del regolamento?

fonte: Associazione Ambiente e Lavoro

Nessun commento: