img di fondo

img di fondo

mercoledì 29 novembre 2006

Controlli....in mare!


In accordo con quanto previsto nella circolare MSC.1/Circ.1202 del 14 giugno 2006 del Maritime Safety Committee dell’IMO, diversi paesi hanno messo in atto programmi di ispezione sulle unità di trasporto (contenitori, cisterne mobili, veicoli stradali) contenenti merci pericolose e trasportate via mare.
Nel corso dell’11a sessione del DSC (SubCommittee on Dangerous Goods, Solid Cargoes and Containers) dell’IMO sono stati presentati i risultati dei controlli effettuati in Belgio, Canada, Cile, Italia, Repubblica di Corea, Stati Uniti d’America e Svezia.
I controlli sono stati effettuati su 25.284 unità di trasporto: nel 32 % dei casi, sono state riscontrate inosservanze alle disposizioni del Codice IMDG.

I controlli effettuati, in Italia, dal marzo 2005 al febbraio 2006 su 4.008 unità di trasporto (delle quali il 55,5% di origine italiana) hanno evidenziato solo 164 unità di trasporto “non in regola”: quindi solo un 4% a fronte di una media del 32% per i diversi paesi.
Le inosservanze riscontrate in Italia sono comunque così suddivise:

il 39% è relativo alla marcatura delle unità di trasporto
il 22% alla documentazione
il 12% all’etichettatura (degli imballaggi)
il 10% alla segregazione

il 6% allo stivaggio

il 4% all’amarraggio dei veicoli

il 4% agli imballaggi

il 3% alle cisterne mobili e ai veicoli

fonte: Orange project

Nessun commento: