img di fondo

img di fondo

mercoledì 29 novembre 2006

IATA Dangerous Goods Regulations – le novità della 48esima Edizione



Con il 1 gennaio 2007, entrerà in vigore la 48esima edizione del manuale IATA Dangerous Goods Regulations ( trasporto aereo di merci pericolose ).
Ecco le principali novità così come anticipate dallo IATA.

Controlli....in mare!


In accordo con quanto previsto nella circolare MSC.1/Circ.1202 del 14 giugno 2006 del Maritime Safety Committee dell’IMO, diversi paesi hanno messo in atto programmi di ispezione sulle unità di trasporto (contenitori, cisterne mobili, veicoli stradali) contenenti merci pericolose e trasportate via mare.
Nel corso dell’11a sessione del DSC (SubCommittee on Dangerous Goods, Solid Cargoes and Containers) dell’IMO sono stati presentati i risultati dei controlli effettuati in Belgio, Canada, Cile, Italia, Repubblica di Corea, Stati Uniti d’America e Svezia.
I controlli sono stati effettuati su 25.284 unità di trasporto: nel 32 % dei casi, sono state riscontrate inosservanze alle disposizioni del Codice IMDG.

I controlli effettuati, in Italia, dal marzo 2005 al febbraio 2006 su 4.008 unità di trasporto (delle quali il 55,5% di origine italiana) hanno evidenziato solo 164 unità di trasporto “non in regola”: quindi solo un 4% a fronte di una media del 32% per i diversi paesi.
Le inosservanze riscontrate in Italia sono comunque così suddivise:

il 39% è relativo alla marcatura delle unità di trasporto
il 22% alla documentazione
il 12% all’etichettatura (degli imballaggi)
il 10% alla segregazione

il 6% allo stivaggio

il 4% all’amarraggio dei veicoli

il 4% agli imballaggi

il 3% alle cisterne mobili e ai veicoli

fonte: Orange project

martedì 28 novembre 2006

Rifiuti pericolosi e ADR


Rispondo pubblicamente ad un quesito posto oggi pomeriggio da un cliente.
Come vanno trattati i rifiuti pericolosi, durante il trasporto?
I rifiuti pericolosi, in quanto tali, nel caso necessitino di essere trasportati via strada, devono sottostare alle norme ADR.
Sembra banale, ma non tutti sanno che rifiuti pericolosi e merci pericolose, per quanto concerne il trasporto, sono soggette alla stessa normativa.
Ci sono, ovviamente, le dovute esenzioni in casi specifici.

Nota:
"I rifiuti medicali o ospedalieri assegnati al numero 180104 o 180203 secondo la lista dei rifiuti allegata alla Decisione della Commissione Europea nr. 2000/532/CE4, non sono sottoposti alle disposizioni dell'ADR ( cap. 2.2.62.1.11.2 - ADR 2007)"

Fascicolo Cisterna


Un nuovo documento è in arrivo con il nuovo Accordo ADR 2007 e interesserà tutti i mezzi coinvolti nel trasporto di merci pericolose in cisterna: il Fascicolo Cisterna.

La definizione che la normativa internazionale da di questo documento è la seguente:

Il F.C. è un documento contenente tutte le informazioni tecniche sulla cisterna comprese le attestazioni e i certificati di cui al cap. 6.8 - ADR2007”.

Il nuovo capitolo 4.3.2.1.7 dell’ ADR impone:

Il fascicolo cisterna deve essere conservato dal proprietario o dal gestore che devono essere in grado di presentare questi documenti su domanda dell’autorità competente.

Il fascicolo della cisterna deve essere tenuto per tutta la durata della vita della cisterna e conservato per 15 mesi dopo che la cisterna è stata ritirata dal servizo.

In caso di cambio del proprietario o del gestore durante la vita della cisterna, il fascicolo cisterna deve essere trasferito a questo nuovo proprietario o gestore.

Copia del fascicolo cisterna o di tutti i documenti necessari devono essere messi a disposizione dell’esperto per le prove, controlli e verifiche delle cisterne secondo 6.8.2.4.5 o 6.8.3.4.1.6, durante i controlli periodici o straordinari.”

Questo documento, nella logica delle cose, dovrebbe andare a sostituire il vecchio MC 813 detto anche "libretto cisterna".


Il progetto "Marco Polo"



E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea n. 328 del 24 novembre 2006 il Regolamento CE 1692/2006 che istituisce il secondo programma "Marco Polo", destinato a finanziare il trasferimento del traffico internazionale di merci dalla strada ad altre modalità di trasporto (ferrovia, mare, acque navigabili interne).
Possono parteciparvi consorzi composti da almeno due imprese stabilite in due diversi stati dell'Unione Europea.

Per saperne di più leggete questo documento tratto da www.trasportoeuropa.it

immagini tratta da www.trasportoeuropa.it

Autotrasporto ed incidentalità stradale

A Roma, l’ultima tappa della campagna di diffusione dei dati sul coinvolgimento dell’autotrasporto nell’incidentalità stradale, sulla base dello studio promosso dal Comitato Centrale Albo degli Autotrasportatori.
Effettuato il primo monitoraggio su scala nazionale dell’incidentalità collegata al trasporto merci.
Sfatato un luogo comune: meno di 7 incidenti su 100 avviene con gli autotrasportatori.

Leggi il documento.


fonte: www.alboautotrasporto.it

venerdì 24 novembre 2006

Prossimi appuntamenti

4 - 12 December 2006 - 30th Session of the Sub-Committee of Experts on the Transport of Dangerous Goods (AC.10/C.3),
12 - 14 December 2006
- 12th session of the Sub-Committee of Experts on the Globally Harmonized System of Classification and Labelling of Chemicals (AC.10/C.4),
15 December 2006 - 3rd session of the Committee of Experts on the Transport of Dangerous Goods and on the Globally Harmonized System of Classification and Labelling of Chemicals (AC.10),

http://www.unece.org/trans/danger/danger.htm

Corsi di formazione per Ispettori della qualità.

Con la Delibera n. 23 del 26 ottobre 2006, il Comitato centrale dell’albo nazionale dell’autotrasporto (in attuazione dell’articolo 9, comma 2, lettera f del decreto legislativo 21 novembre 2005, n. 284 e decreto dirigenziale 17 febbraio 2006) ha definito il programma definitivo del Corso di Formazione per Ispettori – Valutatori di Sistemi di Qualità ai fini della Sicurezza, utilizzati dagli Organismi di Certificazione per la certificazione di qualità delle imprese che effettuano trasporti di merci pericolose, di derrate reperibili, di rifiuti industriali e di prodotti farmaceutici.
I corsi, che inizieranno a gennaio 2007, avranno la durata di una settimana (40 ore) e saranno seguiti da un esame scritto (40 domande alle quali rispondere in 2 ore) e da uno orale.

A chi dovesse interessare ecco i link per l'approfondimento:
http://www.alboautotrasporto.it/index.asp?pagecode=804
http://www.alboautotrasporto.it/adm/Media//DELIBERA%2023.pdf


fonte: Orange Project

Accordo multilaterale M180

Con la Circolare 536932 del 20 novembre 2006, il Ministero dei Trasporti informa che l’Italia ha sottoscritto l’Accordo Multilaterale M180, che prevede di poter trasportare i recipienti a pressione di importazione dagli Stati Uniti d’America, approvati dall’Ente americano DOT, in deroga alle disposizioni ADR relative alla loro “approvazione”, “ispezione iniziale”, “ispezione periodica” e “marcatura”.
L' Accordo Multilaterale M180 è valido fino al 1 giugno 2011 ed è stato sottoscritto anche da: Belgio, Norvegia, Francia e Germania.

(leggi il testo dell'Accordo)

Si ricorda che, per i trasporti effettuati in applicazione di tale accordo, il documento di trasporto dovrà contenere la dizione: “Carriage agreed under the terms of multilateral agreement M 180”

fonte: Orange Project

lunedì 20 novembre 2006

REACH

Sulla Gazzetta Ufficiale Europea (serie comunicazioni) C 276E del 14 novembre 2006 è stata pubblicata la Posizione Comune (CE) n. 17. definita dal Consiglio il 27 giugno 2006 in vista dell’adozione del Regolamento REACH (Registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche). Tale Posizione Comune contiene il testo del Regolamento proposto, comprensivo dei 17 allegati.
Sulla stessa Gazzetta è pubblicata anche la Posizione Comune (CE) n. 18, relativa alla modifica della Direttiva Europea 67/548/CEE per adattarla al Regolamento REACH.

Per chi fosse interessato ad approfondimenti sulla materia:

Domande e risposte sul Reach (tratto da Flashpoint srl), ovviamente in lingua Inglese!!
Informazioni sul Reach (tratto da http://europa.eu)


fonte: Orange Project

Limitatore di velocità

Il nuovo paragrafo 9.2.1 dell'ADR 2007, precisa i nuovi obblighi relativi al limitatore di velocità (Direttiva 92/6/CE o Regolamento ECE nr. 89) sui mezzi pesanti che trasportano merci pericolose.
Il limitatore di velocità è obbligatorio per i veicoli con massa massima superiore ai 3,5 ton., immatricolati per la prima volta dopo il 31/12/2007.

sabato 18 novembre 2006

REACH: nuova newsletter

Con qualche incertezza sulla condivisione del testo fra il Consiglio e il Parlamento Europeo, il Regolamento REACH si sta comunque avvicinando inesorabilmente alla sua approvazione, pubblicazione ed entrata in vigore.
L’informazione sul Regolamento è però sporadica e demandata principalmente alle riviste di settore senza che tutte le aziende interessate abbiano la giusta informazione sulle disposizioni base del nuovo impianto normativo.
Un redazionale fisso sul REACH, diviene pertanto una necessità!
Da questo mese l’informazione sui mille e più aspetti di REACH può pervenire, a cadenza quindicinale, iscrivendosi gratuitamente alla newsletter di www.mercipericolose.it.
Intanto, ecco un primo documento a firma del Dr. Scibilia (Flashpoint Srl).

Ricordo anche che è on-line un sito interamente dedicato alla nuova normativa Reach e alle sue problematiche.

Fonte: Flashpoint Srl

Gallerie stradali: il WP15 prende tempo.

" Le Groupe de travail est convenu qu’il conviendrait d’étudier plus avant certains problèmes de mise en œuvre des nouvelles dispositions relatives à la circulation dans les tunnels routiers, notamment la formation des conducteurs et la détermination du code de restriction en tunnels du chargement par ou pour le conducteur avant une opération de transport. Le Gouvernement de la France a l’intention de préparer une proposition."

Questa è la risposta ufficiale del WP15, alla richiesta del governo Francese di chiarire la posizione in merito a certe problematiche che accompagnano l'entrata in vigore della nuova normativa sul passaggio di merci pericolose attraverso le gallerie stradali.

Alla prossima puntata!

venerdì 17 novembre 2006

WP15 - resoconto riunione del 25/27 Ottobre 2006

Si tenuta a Ginevra, dal 25 al 27 ottobre 2006, la riunione del Working Party 15, dedicata all’ADR. (ricordo che in queste riunioni si stanno già delineando gli emendamenti per il 2009)
Nel corso della riunione è stato tra l’altro concordato quanto segue:

1) Esenzioni

E’ stato deciso di rimettere alla riunione congiunta ADR/RID/ADN la questione dell’interpretazione del paragrafo 1.1.3.1 (c), relativamente al riferimento ai 450 litri (se cioè l’esenzione sia concessa per imballaggi di capacità nominale non superiore a 450 litri, o se invece siano ammessi anche GIR di 1000 o 1500 litri, purché riempiti parzialmente)

2) Perossidi organici

Le quantità massime di perossidi organici trasportati su un’unità di trasporto (paragrafo 7.5.5.3) sono state unificate a 20 tonnellate.

3) Sorveglianza dei veicoli

Si è concordato di proseguire l’esame delle proposte di modifica del capitolo 8.5, relativamente alla sorveglianza dei veicoli per le materie esplosive, anche alla luce delle disposizioni del capitolo 1.10, valutando anche eventuali proposte di modifica al capitolo 8.4

4) Istruzioni scritte

Il gruppo di lavoro istituito allo scopo ha segnalato la necessità di una decisione del WP15 su alcune questioni di principio:
- un solo documento o un documento per gli imballaggi e uno per le cisterne
- necessità di indicare gli equipaggiamenti prescritti
- necessità di definire il raggio delle zone a rischio da evacuare in caso di incidente

fonte: Orange Project

Frejus - nuove regole in arrivo

Novità in arrivo per la galleria del Frejus!

L'ordinanza del due ottobre 2006 , apporta dei cambiamenti al transito sotto il tunnel del Frejus dei veicoli in regime ADR. Restano esclusi alcuni prodotti.

Per approfondimenti leggere qui!

fonte: TE TRASPORTOEUROPA.IT

mercoledì 8 novembre 2006

Fiera Ecomondo - Rimini, 8-11 novembre 2006

Ars Edizioni informatiche è presente alla 10° Fiera Internazionale del recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile "ECOMONDO" a Rimini (Stand 015 Pad. A2), che apre oggi, con la presentazione del nuovo ADR 2007 .
Ecoricerche Srl di Sassuolo, in collaborazione con Ars ed il Comitato Orange Project, terrà il giorno 11 novembre alle ore 9,30 nella sala Acero al primo piano del pad. 6 della fiera, un seminario dal titolo “Le novita’ dell’ADR 2007” .L’ingresso e’ gratuito!
Relatore dell'evento sara’ l’ing. Villa, presidente di Orange Project .
Per ulteriori informazioni: http://www.ecomondo.it/

fonte: Ars Edizioni informatiche.

martedì 7 novembre 2006

ADR E RID 2007 - Pubblicate le Direttive.

Sono state pubblicate le Direttive 2006/90CE e 2006/89CE , che introducono rispettivamente RID2007 e ADR2007.

Direttiva 2006/90/CE - Gazzetta Ufficiale Europea L 305 del 4 novembre 2006 .
La Direttiva 2006/90/CE della Commissione, del 3 novembre 2006, adatta per la settima volta al progresso tecnico la direttiva 96/49/CE del Consiglio per il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative al trasporto di merci pericolose per ferrovia (RID).
Con questa Direttiva, l’Allegato alla Direttiva 96/49/CE (e successivi emendamenti) viene sostituito con l’edizione 2007 del RID.
La Direttiva, che entra in vigore entro il 24 novembre 2006, richiede agli Stati Membri di adeguare di conseguenza la propria legislazione entro il 30 giugno 2007.
La pubblicazione dell’Allegato (RID 2007) nelle lingue ufficiali dell’Unione Europea avverrà quando tutte le versioni saranno disponibili.

Direttiva 2006/89/CE - Gazzetta Ufficiale Europea L 305 del 4 novembre 2006 .
La Direttiva 2006/89/CE della Commissione, del 3 novembre 2006, adatta per la sesta volta al progresso tecnico la direttiva 94/55/CE del Consiglio concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative al trasporto di merci pericolose su strada (ADR).
Con questa Direttiva, gli Allegati A e B alla Direttiva 94/55/CE (e successivi emendamenti) vengono sostituiti con l’edizione 2007 dell’ADR.
La Direttiva, che entra in vigore entro il 24 novembre 2006, richiede agli Stati Membri di adeguare di conseguenza la propria legislazione entro il 30 giugno 2007.
La pubblicazione degli Allegati (ADR 2007) nelle lingue ufficiali dell’Unione Europea avverrà quando tutte le versioni saranno disponibili.

Aspettiamo ora che il nostro paese recepisca le stesse con appositi decreti, in modo da poter applicare le nuove norme anche al trasporto stradale e ferroviario nazionale.

Fonte: Orange Project.

Nuovo Disegno di Legge al Senato sul trasporto di merci pericolose

Alla 8^ commissione del Senato è stato assegnato il disegno di legge S.964 “Ordinamento del trasporto delle merci pericolose”.
Con questo disegno di legge al governo viene data delega per emanare decreti su controlli, prevenzione, innovazione, formazione.

I contenuti principali del disegno sono:

- l’istituzione di una Commissione di studio
- l’introduzione di un coordinamento su classificazione e circolazione delle merci pericolose
- l’armonizzazione delle normative su omologazione e ricondizionamento imballaggi
- una nuova organizzazione per gli interventi di sicurezza
- l’obbligo di una scatola nera.

Per i dettagli , ecco il link:
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Ddlpres&leg=15&id=220393

fonte: Il blog di merci pericolose.it