img di fondo

img di fondo

sabato 16 settembre 2006

2* sentenza in materia ADR - Tribunale di Gallarate

Condannato lo speditore che non osserva gli obblighi del cap. 1.3.2.1 ADR.

Dopo la sentenza del 14/10/2004 del Tribunale di Ravenna, la giurisprudenza relativa all'ADR si arricchisce di una nuova esemplare condanna ai danni di uno speditore che ha dimostrato la più completa inosservanza delle disposizioni ADR di propria competenza (rif. 1.3.2.1 - adr 2005).
La sentenza n. 330/2006 del 14/07/2006 depositata presso il Tribunale di Gallarate ha condannato infatti lo speditore inadempiente al risarcimento dei danni arrecati alle parti coinvolte.
Nel caso specifico lo speditore aveva inoltrato una soluzione di acido peracetico, sottoposta al regime ADR, come merce non pericolosa e, durante la fase di consegna, la rottura del collo non conforme aveva provocato danni a terzi.

Quindi, con forza ancora una volta, ribadiamo che la "FORMAZIONE" è importantissima!!!!!

fonte: Flashpoint srl

1 commento:

Anonimo ha detto...

Buon giorno, sono di un'associazione di categoria di Bologna. Avrei bisogno di una copia della sentenza n. 330 /2006 del Trib. di VA-sez. Gallarate, di cui Lei tratta nel Suo blog. Ovviamente, previo compenso. Mi contatta?
Le allego un indirizzo e-mail:
fitacna@tin.it