img di fondo

img di fondo

domenica 5 febbraio 2006

CFP ...cosa ci aspetta !

Il 01/01/2007 (e sottolineo che trattandosi di una disposizione già prevista nell'ADR 2005, non è applicabile il consueto periodo transitorio di sei mesi, che si applicherà alle modifiche che verranno introdotte con il nuovo accordo ADR 2007) entra in vigore l'obbligo del CFP per tutti i veicoli, anche quelli che hanno massa inferiore o uguale a 3,5 ton.
Partendo da questo dato certo abbiamo già evidenziato, in precedenti interventi su queste pagine, le altre novità in arrivo in merito a questo documento, ma vogliamo ora fare un pò il punto della situazione, un riassunto breve per fissare i dati più importanti.
  • In novembre 2005, l'ultima sessione di lavoro degli esperti ADR, ha dichiarato che non è possibile ne accettabile alcuna deroga al termine del 01/01/2007 che quindi rimane valido.
  • Esiste un accordo multilaterale (M151), firmato nel febbraio 2004 da Francia e Belgio e valido fino al 01/01/2009, che consente di limitare la formazione e la prova d'esame alle disposizioni spe cifiche per i numeri UN 1202, 1203, 1223, 1268, 1863. Questa potrebbe essere una strada perseguibile anche dal nostro paese (firmando ovviamente l'accordo multilaterale).
  • Il decreto 12/10/2005 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha riconosciuto la possibilità di conseguire il CFP in ogni paese aderente all'ADR, senza necessità di convalida.
Dunque è questo il panorama al quale si trovano davanti gli autisti, che dal prossimo 1* Gennaio vorranno trasportare merci pericolose, indipendentemente dal tipo di veicolo utilizzato.

Nessun commento: