img di fondo

img di fondo

venerdì 23 dicembre 2005

Ginevra 07-11/11/2005 - riunione WP15 -

Come già in precedenza segnalato, si tenuta a Ginevra, dal 7 all’11 novembre 2005, la riunione del Working Party 15, dedicata all’ADR.
Nel corso della riunione è stato tra l’altro concordato quanto segue:
1) Armonizzazione con la 14^ edizione delle Raccomandazioni ONU
Sono state approvate, con poche modifiche, le proposte di aggiornamento concordate nel corso della riunione congiunta ADR/RID/ADN di settembre al fine di armonizzare le edizioni 2007 di ADR, RID e ADN con la 14^ edizione delle Raccomandazioni ONU.
2) Istruzioni scritte
La proposta italiana di rivedere il testo della sezione 5.4.3 al fine di chiarire il significato di “merci presentanti gli stessi pericoli” e risolvere una contraddizione fra 5.4.3.1 e 5.4.3.8 non è stata accettata.E’ stata invece decisa (a valle della discussione di un documento sullo stesso argomento di IRU e FIATA) la costituzione di un Gruppo di lavoro informale con l’incarico di rivedere l’insieme della Sezione 5.4.3 con l’obiettivo di verificare la possibilità di una semplificazione delle istruzioni scritte. Il Gruppo si riunirà fra gennaio e febbraio in Germania.
3) Formazione conducenti
E' stato deciso di non modificare l’obbligo del possesso di un CFP per tutti i conducenti (anche per veicoli inferiori a 3,5 t) a partire dal 1 gennaio 2007.
4) Indicazione del destinatario
Valutata la difficoltà di individuare il destinatario nel caso di destinatari multipli e di vendita diretta, è stato deciso che le generalità del destinatario potranno essere sostituite in tali casi dall’apposizione, nel documento di trasporto, della dicitura “Vendita diretta”. Ciò però richiederà una preventiva autorizzazione della Autorità competente.
5) Sicurezza nelle gallerie
Era previsto che nell’ADR 2007 fosse contenuto un nuovo capitolo riguardante la classificazione delle gallerie stradali (basata sulla valutazione dei rischi da incidente) in diverse categorie, ad ognuna delle quali corrisponde un elenco di merci pericolose per le quali non è consentito il transito.Il sistema previsto, rischia di essere estremamente penalizzante per un paese come il nostro.La rappresentanza italiana ha dichiarato la propria difficoltà nell’implementare in maniera rigida le nuove disposizioni ed ha chiesto di rinviare la discussione. Tale proposta non è stata accettata, ma ben presto è risultato evidente che non esistevano i tempi per approvare il nuovo testo.E’ stato infine deciso di aggiornare, in via straordinaria, la discussione (con conseguente decisione finale) a fine gennaio 2006, dal momento che in tale periodo è prevista una riunione del WP 15 (originariamente programmata solo per l’aggiornamento dell’ADN).
6) Cisterne e recipienti in pressione
Dal 2009 le autorità competenti non potranno più autorizzare la progettazione e costruzione di cisterne e recipienti a pressione non rispondenti alle norme tecniche (CEN, ISO, ecc.) previste nella sezione 6.8.2.6 o nelle sezioni 6.2.2 e 6.2.5 (non si potrà dunque più far ricorso a codici di calcolo nazionali), salvo che per gli aspetti non coperti da tali norme.
fonte: Orange Project

Nessun commento: