img di fondo

img di fondo

mercoledì 10 agosto 2005

Coordinamento intermodale

direttamente dal sito di Orange Project:


INIZIATIVA DEL MINISTERO
PER IL COORDINAMENTO INTERMODALE !

"Una struttura ministeriale competente per il trasporto intermodale di merci pericolose è sempre stata al primo posto delle richieste di tanti operatori del settore; Orange Project la richiede fin dalla sua nascita.

Ne avevamo appena ribadito la necessità diffondendo il documento finale (ved. Newsletter n. 72 del 28 giugno), indirizzato al Ministro On. Lunardi, che era stato approvato in occasione del Seminario “MERCI PERICOLOSE: TRASPORTO MARITTIMO ED INTERMODALE” – 3° evento di Orange Project a Milano, 21 giugno 2005, in cui abbiamo presentato la nostra traduzione in italiano del Codice IMDG, 32° Emendamento.

Finalmente, nella newsletter n. 75 del 19 luglio scorso, abbiamo potuto annunciare: “Iniziativa per il coordinamento di/fra Ministero e operatori” sulla convocazione di un incontro fissato presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Martedì 26 luglio 2005 si è tenuto presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti l'incontro, convocato dal Sottosegretario Paolo Uggé , per discutere la proposta di istituire una "Commissione di coordinamento delle attività sul trasporto di merci pericolose".

All'incontro erano presenti, oltre ai responsabili del Ministero e dei diversi dipartimenti coinvolti, i rappresentanti di Enti ed Associazioni di categoria e di esperti di settore; tra questi ultimi era stato convocato direttamente il Comitato Orange Project presente con il presidente e, indirettamente, anche con tre membri del proprio Comitato Tecnico Scientifico.

Il Dott. Uggè ha illustrato il documento predisposto, basato anche sulle richieste pervenute dagli operatori, nel quale sono illustrati i compiti del Ministero, le priorità e il riconoscimento della necessità di un maggior coordinamento fra le diverse modalità di trasporto delle merci pericolose, prevedendo quindi l'istituzione di una apposita Commissione. L'obiettivo generale dichiarato è quello di “promuovere un trasporto sicuro di merci pericolose, a livello internazionale, comunitario, nazionale e con lo scopo di rimuovere eventuali ostacoli allo sviluppo del trasporto intermodale” considerando il ruolo fondamentale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti “nel predisporre ed attuare gli strumenti normativi a tale scopo necessari” .

Tale Commissione, che avrà l'incarico di operare un'analisi delle questioni aperte ed una ricognizione delle attività svolte dal Ministero in materia, sarà articolata su due livelli costituiti da:

* un Comitato Direttivo , composto dai rappresentanti delle unità competenti dello stesso Ministero che si occupano di merci pericolose nelle varie modalità di trasporto,
* un Gruppo di Consultazione composto da rappresentanti di operatori, Enti ed Associazioni coinvolti a vario titolo nelle attività di trasporto merci pericolose.

Per particolari materie in cui esistono competenze specifiche di altri Ministeri (per esempio Ambiente, Attività Produttive ed Interno - per le questioni su Rifiuti, Materie Radioattive, Esplosivi e Codice della Strada, ecc.), è previsto che la Commissione adotti meccanismi di consultazione con le altre Amministrazioni coinvolte.

Tutti i presenti hanno convenuto sull'utilità dell'iniziativa e hanno espresso il loro pieno appoggio, manifestando la più ampia disponibilità ad operare per un'attiva partecipazione.

Il Sottosegretario ha sottolineato l'impegno del Ministro Lunardi per procedere in tal senso, prevedendo la formalizzazione della Commissione con apposito Decreto del Ministro prima delle ferie estive e la possibilità di una prima riunione della Commissione a settembre."

Fonte: Orange Project

ovviamente torneremo prossimamente sull'argomento.

Nessun commento: